Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.779,53
    -92,52 (-0,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Tenaris, in trim1 utile netto +400%, ricavi +100%, attesa crescita margini in sem2

Sede Tenaris a Rio de Janeiro

MILANO (Reuters) - Il gruppo Tenaris ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 100% a 2,367 miliardi di dollari, grazie all'aumento dei prezzi per gli Octg (oil country tubular goods) in America e all'incremento delle spedizioni in Europa e Sud America, mentre l'utile netto si attesta a 503 milioni di dollari in salita del 400%, secondo quanto riporta una nota della oil service emessa ieri sera.

L'Ebitda nel trimestre raggiunge quota 627 milioni di dollari, in crescita del 220%.

Su base sequenziale (trimestre su trimestre) l'Ebitda è cresciuto del 30% con i margini che superano il 26% in scia dell'aumento dei prezzi che hanno più che compensato l'incremento dei costi di energia e della materia prima, spiega la società.

Quanto all'andamento dell'anno in corso, "l'invasione russa in Ucraina e le sanzioni imposte sulla Russia hanno cambiato le prospettive sull'energia a livello mondiale. I prezzi del petrolio e del gas sono più elevati di prima dell'invasione con riserca di fonti alternative in Europa e altri mercati", scrive Tenaris.

"L'attività dell'esplorazione sta aumentando in giro nel mondo guidata da Nordamerica e Medioriente. Sta aumentando anche l'attività dell'offshore drilling, guidata dall'America latina.

Per il secondo trimestre, "anticipiamo un ulteriore incremento dei ricavi e maggiori volumi in Medioriente e in Sudamerica e margini stabili con l'incremento dei prezzi che compensa la crescita dei costi. Nel secondo semestre è attesa un'ulteriore crescita delle vendite e i margini dovrebbero restare sullo stesso livello di quelli del primo semestre".

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli