Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.025,46
    +474,56 (+1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1614
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    52.873,45
    +1.344,46 (+2,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,53
    -21,11 (-1,45%)
     
  • HANG SENG

    25.409,75
    +78,75 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     

Zona euro, vendite al dettaglio più deboli di attese ad agosto su calo alimentari

·1 minuto per la lettura
Simbolo della moneta unica

BRUXELLES (Reuters) - Ad agosto le vendite al dettaglio della zona euro, indicatore della domanda dei consumatori, hanno registrato un risultato peggiore delle attese, con una riduzione della spesa per alimenti, bevande e tabacco.

Le vendite al dettaglio nei 19 Paesi che condividono la moneta unica sono salite dello 0,3% su mese e sono rimaste invariate rispetto a un anno fa, secondo l'ufficio statistico dell'Unione europea Eurostat.

Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano un aumento dello 0,8% su mese e dello 0,4% su anno.

Eurostat ha rivelato che le vendite di cibo, bibite e tabacco sono scese dell'1,7% su mese e dell'1,9% su anno, facendo rallentare l'indice generale nonostante un balzo degli ordini via posta e online.

Questi ultimi, che si mantengono solidi dall'inizio della pandemia, sono saliti del 9,0% da luglio dopo due mesi in flessione e avanzano dell'8,5% rispetto a un anno fa.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Giulio Piovaccari, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli