Italia Markets close in 4 hrs 45 mins

Zona euro, vendite al dettaglio novembre superano attese

·1 minuto per la lettura
Diverse bandiere Ue davanti alla Commissione europea a Bruxelles

FRANCOFORTE (Reuters) - A novembre le vendite al dettaglio nella zona euro sono cresciute oltre ogni attesa grazie agli acquisti in-store di prodotti non alimentari, segnale che la domanda dei consumatori resta in buono stato di salute nonostante l'imposizione di nuove restrizioni legate alla pandemia.

È quanto emerge dai dati a cura dell'ufficio europeo di statistica Eurostat.

Nei 19 Paesi che condividono la moneta unica le vendite al dettaglio, indicatore della domanda dei consumatori, sono salite dell'1% in termini di valore su base mensile, ribaltando le attese di una flessione pari allo 0,5% indicata dagli analisti in un sondaggio Reuters.

Rispetto allo scorso anno le vendite al dettaglio sono aumentate del 7,8%, ben oltre le proiezioni di un +5,6%.

Le vendite di prodotti non alimentari sono cresciute dell'1,6% su mese, mentre le vendite di carburante auto sono scese dell'1,5%, invertendo la precedente tendenza.

Tra i Paesi maggiori del blocco, la Spagna e la Francia hanno registrato risultati superiori alla media, mentre la Germania ha zavorrato l'espansione delle vendite al dettaglio.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli