I mercati italiani chiudono fra 7 ore 43 min

Snapchat affida a Morgan Stanley e Goldman Sachs l’incarico per IPO

Saranno Morgan Stanley e Goldman Sachs a seguire la sua quotazione in Borsa di Snapchat. Lo sbarco a Wall Street dell’azienda con sede a Venice, in California, potrebbe avvenire a marzo. E già si parla di una valutazione esorbitante per il servizio di messaggistica istantanea, fondata nel 2011, che consente lo scambio di messaggi di testo, foto e video visualizzabili soltanto per pochi secondi dopo la lettura da parte del destinatario. L’Ipo, offerta pubblica iniziale, sarebbe di 25 miliardi di dollari. Snapchat conta 150 milioni di utenti ma finora gli introiti dell’azienda provengono solo dalla vendita di spazi pubblicitari. Il che preoccupa gli investitori.