I mercati italiani sono chiusi
1 / 11
Croazia

Eurozona, la situazione paese per paese

Il 1 luglio, allo scoccare della mezzanotte, la Croazia è entrata ufficialmente a far parte a pieno titolo dell'Unione europea, diventando il 28esimo Stato membro dell'Ue e inizierà il processo di valutazione per l'adozione dell'euro che richiede almeno due anni. Un'adesione che segna un'altra data storica nel processo di integrazione europeo. Si tratta infatti del primo Stato ad abbracciare l'Europa dal 2007, ultimo anno a cui risale l'ingresso di un paese nell'Ue (allora entrarono in due, Bulgaria e Romania). Dopo la Slovenia, entrata nel 2004, la Croazia è inoltre la seconda delle sei Repubbliche che componevano la ex Jugoslavia socialista ad aderire al blocco degli Stati membri.

Guarda il video dei festeggiamenti in Croazia

Con il suo ingresso cresce il numero dei cittadini europei, che salgono (da 502,4 milioni) a 506,8 milioni.
Aumenta anche il Prodotto interno lordo europeo: la Croazia aggiunge 44 miliardi di euro al Pil dell'Ue, portandolo cosi' a 12.945 miliardi di euro.
Si aggiunge anche un commissario a Bruxelles: Neven Mimica diventerà responsabile per la Tutela dei consumatori.

Guarda anche: La situazione dell'eurozona per grafici - Irlanda, finti negozi per nascondere la crisi - I problemi cronici dell'Eurozona