Italia markets close in 7 hours 49 minutes
  • FTSE MIB

    26.107,88
    +139,04 (+0,54%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,82
    +0,84 (+1,14%)
     
  • BTC-EUR

    37.430,36
    +1.801,80 (+5,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.090,65
    -12,41 (-1,12%)
     
  • Oro

    1.758,00
    +6,30 (+0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1708
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.186,10
    -6,06 (-0,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.184,55
    +26,04 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8551
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    1,0847
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4775
    -0,0052 (-0,35%)
     

È ormai Dogecoin Mania. Il Miliardario Mark Cubain Rilancia!

·2 minuto per la lettura

I Dallas Mavericks, la squadra di basket professionista di proprietà del miliardario Mark Cuban, sta regalando carte regalo in formato elettronico ai fan delle criptovalute come parte della sua campagna “Cryptomania” appena lanciata. Chiunque acquisti con valore di almeno 150 $ in una singola transazione tramite una delle criptovalute supportate potrà ottenere 25 $ in cambio.

La campagna dovrebbe durare fino alla fine di quest’anno.

All’inizio di marzo, i Mavericks sono diventati la prima squadra NBA ad utilizzare il Dogecoin come metodo di pagamento, rendendo possibile l’acquisto di biglietti e merchandising con la criptovaluta. Ma non è la prima volta che viene utilizzato questo metodo di pagamento; due anni fa il team ha iniziato ad accettare Bitcoin ma è stato un mezzo fiasco. Nell’aprile 2020, Cuban ha rivelato che i Mavericks sono riusciti ad accumulare solo 130 $ di Bitcoin. Durante il boom del mercato delle criptovalute iniziato ad inizio 2021, Cuban ha cambiato radicalmente la sua posizione su Bitcoin e sulle criptovalute in generale.

L’ex scettico, che una volta ha affermato che preferirebbe possedere banane piuttosto che criptovalute, ora è diventato uno dei maggiori sostenitori, tra cui il DOGE.

Il Dogecoin diventerà una delle maggiori criptovalute

Come riportato da US Today, il proprietario dei Dallas Mavericks ha affermato che il Dogecoin diventerà una delle maggiori criptovalute grazie alla sua comunità, una dichiarazione che ha fatto molto piacere al CEO di Tesla, Elon Musk, grande stimatore della moneta meme.

All’inizio di questo mese, i Mavericks hanno anche annunciato che coloro che pagano con Doge otterranno sconti speciali nel tentativo di spingere ulteriormente l’adozione mainstream della moneta meme.

Tuttavia, molti speculatori di crypto hanno accusato Cuban di incoerenza. Difatti, a metà agosto alcuni membri della comunità crypto hanno affermato che le partecipazioni in criptovaluta di Mark Cuban ammontavano a meno di 500 $, il che porta ovviamente ad una forte contraddizione degli annunci in pompa magna del miliardario.

Inoltre, il progetto DeFi di Cuban (Iron Finance) è stato un enorme buco nell’acqua. Il suo token TITAN è passato da quasi 60 $ a praticamente 0$ in 24 ore. Ma Cuban “ha venduto le sue partecipazioni” prima del crollo.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Dogecoin

Dogecoin è diminuito del 4,3% nelle ultime 48 ore e al momento della scrittura quota 0,2813 $. Il token ha testato qualche giorno prima il livello di supporto di 0,273 $ e con un continuo movimento al ribasso la moneta potrebbe ritestare i 0,240 $ poiché sembra che la forza rialzista sia svanita.

Viceversa, con un forte rimbalzo del Dogecoin sul supporto introdotto poca prima, il prezzo potrebbe raggiugere i massimi relativi in area 0,35 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli