Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.858,48
    -73,04 (-0,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

A2a, rimodulazione tassa extra profitti non ha impatti significativi su piano - AD

Un operaio A2A al lavoro in centro a Milano

MILANO (Reuters) - A2A non si aspetta impatti significativi dalla rimodulazione della tassa sugli extra profitti sulle società energetiche che la manovra porterà dal 25 al 35%.

E' quanto ha detto l'AD, Renato Mazzoncini, parlando nella call con la stampa sull'aggiornamento del piano al 2030.

"Questa tassa ha avuto per noi un impatto relativamente marginale perché non abbiamo fatto extra profitti nel 2022, parliamo di qualche decina di milione di euro. E' interessante capire come verrà interpretata dall'Europa perché sembra indicare gli extra profitti alle aziende che estraggono combustibili fossili, come gas e petrolio, ed escludere le aziende che acquistano gas per trasformarlo in energia", ha detto Mazzoncini.

Il manager ha poi aggiunto: "Se ci sarà la pagheremo e faremo la nostra parte".

(Giancarlo Navach, editing Sabina Suzzi)