Italia markets open in 32 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.537,31
    +240,45 (+0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,1942
    +0,0023 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    14.966,22
    -121,34 (-0,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    348,16
    -22,36 (-6,03%)
     
  • HANG SENG

    26.761,60
    +91,85 (+0,34%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Atlantia, 88% di Aspi vale 11-12 mld euro - partner TCI a stampa

·1 minuto per la lettura
Il logo del gruppo Atlantia presso la sede centrale a Roma
Il logo del gruppo Atlantia presso la sede centrale a Roma

MILANO (Reuters) - La giusta valutazione della quota di Autostrade per l'Italia in mano ad Atlantia, oscilla tra gli 11 e i 12 miliardi di euro.

Lo dice in un'intervista al quotidiano tedesco FAZ, Jonathan Amouyal, partner del fondo del fondo di investimento londinese TCI, azionista di minoranza di Atlantia con poco più del 10%

"Abbiamo lavorato con grande quantità di dettagli sulla valutazione. Riteniamo che l'88 per cento di ASPI valga tra gli 11 e i 12 miliardi di euro", ha detto Amouyal, aggiungendo che, prima che il ponte di Genova crollasse, il valore era di 15 miliardi di euro.

"Ciò dimostra - secondo Amouyal - che l'annunciata modifica delle regole per la concessionaria autostradale ha già avuto un impatto sul rating di Autostrade per l'Italia e quindi anche sui soci della holding Atlantia".

La scorsa settimana Cdp ha presentato una proposta che prevede un intervallo di valutazione preliminare per il 100% di Aspi pari a 8,5-9,5 miliardi di euro, secondo quanto riferito da alcune fonti, valore che è stato confermato nell'offerta più definita approvata oggi da Cdp [nL8N2HJ10F]

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)