Italia markets close in 8 hours 15 minutes
  • FTSE MIB

    25.968,84
    -112,26 (-0,43%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,87
    +0,89 (+1,20%)
     
  • BTC-EUR

    37.417,81
    +1.265,15 (+3,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.090,51
    -12,55 (-1,14%)
     
  • Oro

    1.757,30
    +5,60 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1714
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.222,94
    +30,78 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.164,63
    +6,12 (+0,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    -0,0012 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0855
    +0,0022 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4773
    -0,0053 (-0,36%)
     

Azioni europee, BCE non spaventa mercati: spazio di crescita ulteriore. Analisi

·3 minuto per la lettura

Christine Lagarde, presidente della Banca Centrale Europea, venerdì 10 settembre, ha annunciato l’inizio di una riduzione degli acquisti di titoli previsti dal PEPP, il programma di riacquisto pandemico.

La notizia non ha allarmato i mercati perché già scontata nelle settimane precedenti dalle comunicazioni date alla stampa da alcuni membri del board dell’Eurotower che preannunciavano il “mini-tapering” della BCE.

Tuttavia gli analisti contattati da Teleborsa credono che le vere decisioni della BCE giungeranno nei prossimi mesi e che solo dal primo trimestre 2022 il PEPP sarà ridotto e poi sospeso, ma sostituito da un probabile aumento da 30 o 40 miliardi di euro del programma esistente APP.

In questa situazione interviene il giudizio di BlackRock, il quale giudica l’intervento della BCE come un sostanziale prosieguo della linea molto accomodante, che non potrà che apportare beneficio alle azioni europee.

Azioni europee in sovrappeso (buy)

BlackRock, quindi, migliora il proprio giudizio nei confronti delle azioni europee e porta il proprio giudizio a ‘sovrappeso’, ovvero buy.

Per la società di investimenti la notizia della Bce, e i forti utili delle società quotate, pongono queste ultime in una situazione di maggiore attrattività, riporta il Financialounge.

Per gli analisi di BalckRock, la decisione della Bce non è un tapering ma piuttosto una “decisione operativa” presa in conseguenza delle migliori condizioni finanziarie che si riscontrano in questo momento.

L’Eurozona, quindi, beneficerà di una politica monetaria accomodante per un periodo temporale lungo. Ciò significa che la Bce si focalizza sul rimbalzo dell’inflazione a medio termine, dal momento che le stime rese note dall’Eurotower indicano un livello inferiore rispetto al target del 2% (nuovo target che di recente ha sostituito il precedente: prossimo ma inferiore al 2%).

Politica fiscale ancora necessaria

Anche quando il PEPP esaurirà la sua funzione e il programma APP verrà potenziato, gli analisti di BlackRock credono che potrebbe non bastare per sostenere l’inflazione in Europa e potrebbe rendersi quindi necessario un intervento da parte della politica fiscale.

Da aggiungere che non si vede all’orizzonte alcuna minaccia di un eventuale taper tantrum, proprio perché l’Eurotower prenderà decisioni volte a bilanciare gli acquisti, evitando un abbandono brusco del mercato che farebbe cadere pesantemente la domanda rispetto all’offerta.

Azioni europee attraenti

In conclusione per BlackRock le azioni europee restano ancora più attraenti “di quanto non fossero ad inizio anno” e questo nonostante molti titoli azionari europei sono cresciuti notevolmente dopo il crollo di marzo 2020.

Le criticità che restano

Bisognerà comunque stare attenti a quali tipi di azioni si selezionano e tenere presente alcuni fattori critici in alcuni comparti.

Nelle materie prime agricole, ad esempio, il grano duro è in una situazione critica. Non che il comparto non ne abbia vissute altre di situazioni critiche, tuttavia quest’anno la produzione del Canada (maggiore produttore) è crollata del 50% da 6,5 a 3,5 milioni di tonnellate. In Italia le associazioni di categoria e anche grandi società di produzione hanno lanciato un forte alert sulle scorte per la produzione della pasta e i prezzi.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli