Italia markets open in 2 hours 36 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.384,25
    +218,66 (+0,84%)
     
  • EUR/USD

    1,1910
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    15.741,55
    -285,42 (-1,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    370,97
    +1,22 (+0,33%)
     
  • HANG SENG

    26.747,85
    +159,65 (+0,60%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Bimba scomparsa a Brescia: è suo il teschio ritrovato

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Il padre di Iuschra e la foto della bambina (Foto Richard Morgano - LaPresse)
Il padre di Iuschra e la foto della bambina (Foto Richard Morgano - LaPresse)

L'esame del Dna sul teschio ritrovato a inizio ottobre nei boschi di Caino, nel Bresciano, ha tolto ogni dubbio: è quello di Iuschra Gazi, la 12enne bengalese scomparsa il 19 luglio 2018 mentre era in gita sull'altopiano di Serle.

La conferma, come riporta il Giornale di Brescia, è arrivata dagli accertamenti genetici affidati dalla procura agli specialisti degli Spedali Civili. L'esame è stato condotto dal professor Andrea Vanzeletti che ha confrontato il profilo genetico estrapolato dai molari rimasti nel teschio con quello del padre della 12enne.

LEGGI ANCHE: Figlia annega nel fiume: papà sfida le correnti del fiume per ritrovarla

"Sono sotto choc. Ora so che Iuschra è davvero morta", ha dichiarato il padre sconvolto. L'adolescente, affetta da autismo, era svanita nel nulla nei boschi di Serle due anni fa mentre era in gita con la Fobap, Fondazione bresciana assistenza psicodisabili.

In seguito ad un’inchiesta condotta dalla Procura di Brescia, un'operatrice che aveva il compito di controllare Iuschra aveva patteggiato 8 mesi per omicidio colposo.

GUARDA ANCHE: Il papà di Gioele: "Così cercavano mio figlio?"

Il teschio è stato rinvenuto a inizio ottobre da un cacciatore, probabilmente dopo che era stato trasportato da animali selvatici in un punto accessibile. “Si tratta di una zona impervia - ha spiegato chi ha coordinato le ricerche - tra rovi e vegetazione. L'area era stata sorvolata solo da droni ed elicotteri. L'uomo non ci poteva arrivare".

La Procura di Brescia ha già disposto l'autorizzazione alla sepoltura dei resti di Iuschra.

GUARDA ANCHE: "Il cappellino? Non è di Gioele", le parole del papà ai volontari