Italia markets closed

Borsa elettrica, -18% prezzo medio acquisto energia per coronavirus, minimo storico al Nord

Il logo del produttore tedesco di illuminazione Osram è visibile dietro una lampadina esposta presso la sede dell'azienda a Monaco di Baviera.

MILANO (Reuters) - Il prezzo medio di acquisto dell'energia alla borsa elettrica nella settimana terminata il 22 marzo scende del 17,7%, rispetto alla settimana precedente, attestandosi a 29,84 euro/MWh, il livello più basso di sempre, in piena emergenza coronavirus.

Lo rende noto il Gestore dei mercati energetici (Gme) in una nota.

In ulteriore calo i volumi di energia elettrica scambiati in borsa, pari a 3,7 milioni di MWh (-10,6%), mentre torna ad aumentare la liquidità, portandosi a 77,2% (+0,5%).

I prezzi medi di vendita, ovunque in calo, sono variati tra 28,07 euro/MWh del Nord (minimo storico) e 34,83 euro/MWh della Sicilia.


(Cristina Carlevaro, in redazione a Milano Sabina Suzzi)