Italia Markets closed

Borsa Milano debole sopra minimi, positive UniCredit, Ubi, cala Atlantia

Un uomo fermo fuori dalla Borsa di Milano

MILANO, 29 novembre (Reuters) - La borsa di Milano è in lieve calo, a causa di prese di beneficio dopo una settimana contrastata.

Volumi ridotti perché si attende un mercato Usa a mezzo servizio dopo la festività del Thanksgiving di ieri.

La legge Usa firmata nei giorni scorsi dal presidente Donald Trump, che sostiene di fatto le proteste a Hong Kong, continua a tenere alta la tensione tra Cina e Usa e ha spinto i mercati asiatici in ribasso.

Sulle banche torna qualche acquisto dopo i realizzi di ieri e dell'apertura favoriti dall'asta Btp che ha visto, sempre ieri, un aumento dei rendimenti. Risalgono leggermente dai minimi i titoli del settore, positive Unicredit (+0,8%), Ubi Banca (+0,3%).

Vendite su Atlantia (-2,3%), con le azioni che segnano nuovi minimi dell'anno, sui timori per il futuro delle concessioni autostradali. Il Sole 24 Ore scrive che si sta pensando a una via legislativa per la revoca. Gli analisti rimangono scettici, ritengono realistico un compromesso che comporti una revoca parziale o tagli delle tariffe.

Mediaset sale a 2,8 euro per azione segnando un modesto rialzo, mentre sembra essere vicino un accordo con Vivendi, che il mercato ha cominciato a scontare dalla scorsa settimana. Oggi è stato convocato un Cda del gruppo televisivo.

Buzzi Unicem in netto calo, cancella l'apprezzamento delle ultime tre sedute.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia