Italia markets close in 2 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    23.139,45
    +41,30 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    +132,77 (+0,99%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • Petrolio

    62,69
    -0,53 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.990,12
    +996,38 (+2,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.025,35
    +10,43 (+1,03%)
     
  • Oro

    1.778,50
    -19,40 (-1,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2222
    +0,0054 (+0,44%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.706,33
    +0,34 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8635
    +0,0035 (+0,40%)
     
  • EUR/CHF

    1,1066
    +0,0038 (+0,34%)
     
  • EUR/CAD

    1,5259
    +0,0033 (+0,22%)
     

Borsa Milano positiva con Wall Street, rally Stm, scivola Tod's, realizzi Diasorin

·3 minuto per la lettura
Una donna davanti alla Borsa di Milano

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Torna la volatilità sui mercati in balia dell'andamento di Wall Street. Dopo una prima parte della seduta in deciso calo, Piazza Affari tenta la strada della risalita sulla scia degli indici Usa che rimbalzano, in particolare il Nasdaq.

Sui mercati resta la cautela anche perché, a livello generale, l'ottimismo che i vaccini avrebbero risolto i problemi economici legati alla pandemia in pochi mesi ha lasciato il posto ai timori per le nuove varianti del virus e ai nodi sulla distribuzione delle dosi negli Stati Uniti e in Europa.

Confermando le attese, la Fed ha lasciato invariata la politica monetaria ribadendo l'impegno a usare tutti gli strumenti a disposizione per sostenere un'economia la cui ripresa negli ultimi mesi ha registrato un rallentamento.

Quanto allo spread, la forbice del rendimento fra titoli di stato decennali tedeschi e italiani è invariata intorno ai 120 punti base.

Tra i titoli in evidenza:

Molto forte Stm che balza intorno al 4% dopo i risultati del quarto trimestre 2020 che vedono ricavi e utili netti in crescita rispetto allo stesso periodo del 2019. Secondo Mediobanca Securities si tratta di "un set di risultati migliore delle attese con un outlook fornito dalla società che punta a ricavi nella seconda metà del 2020 stabili". Un primario broker italiano parla di guidance per il primo trimestre migliore delle attese, citando il contributo dei programmi per i clienti impegnati nell'elettronica personale, come gli iPhone, e l'accelerazione della domanda di prodotti auto.

In recupero le banche con Unicredit che sale dello 0,33%. Ieri il Cda ha identificato all'unanimità Andrea Orcel, ex capo dell'investment banking di Ubs, come nuovo Ceo. Meglio Intesa Sanpaolo (+1%) e Bper in salita dell'1,7%. Ben raccolta Banco Bpm (+3%). Equita scrive che "un'aggregazione tra Banco Bpm e UniCredit avrebbe particolare senso dal punto di vista industriale", anche se il broker considera tuttavia questo scenario poco probabile visto che Unicredit resta la principale candidata per un'aggregazione con Mps.

Saliscendi per Stellantis, arrivata a cedere oltre il 3% nel durante, per poi recuperare e portarsi in positivo a +1,5%. Il titolo viene comunque da diverse sedute negative dopo il rally del 18 gennaio scorso post quotazione. "Le azioni Stellantis hanno avuto un'ottima accoglienza nei primi giorni, ma poi quando è tornato il pessimismo sull'impatto della pandemia sul ciclo economico, hanno iniziato a perdere terreno causa realizzi, ma è un problema settoriale", osserva Marco Opipari, analista di Bestinver.

Nel lusso, in deciso ribasso Tod's (-1,6%) dopo i risultati dei ricavi del quarto trimestre annunciati ieri in contrazione del 22,6% e nonostante la crescita a doppia cifra in Cina e nell'e-commerce. "Risultati deboli come nelle attese", sottolinea un broker che conferma la view cauta sul titolo alla luce della difficile situazione economica a livello globale.

Ritraccia su realizzi Diasorin (-5,9%) dopo il recente rally. La società di biotech, oltre a essere stata la star del listino nel 2020, anche da inizio anno registra una crescita superiore al 4% trainata dal boom dei test sul Covid-19.

Ben raccolti i titoli del settore oil con Tenaris in crescita del 3,1% e Saipem dell'1%, Maire Tecnimont (+1,8%).

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)