Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.604,03
    -661,34 (-1,93%)
     
  • Nasdaq

    13.500,25
    -268,67 (-1,95%)
     
  • Nikkei 225

    27.588,37
    +66,11 (+0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1330
    -0,0024 (-0,22%)
     
  • BTC-EUR

    31.720,47
    +637,35 (+2,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    815,57
    +4,97 (+0,61%)
     
  • HANG SENG

    24.656,46
    -309,09 (-1,24%)
     
  • S&P 500

    4.305,59
    -92,35 (-2,10%)
     

Borsa Usa, Nasdaq sale su big tech, produttori chip dopo calo per timori Omicron

·2 minuto per la lettura
Passanti a Wall Street fuori dalla Borsa di New York

(Reuters) - Il Nasdaq guadagna oltre il 2% sulla scia di un rimbalzo dei titoli dovuto a un allentamento dei timori relativi alla variante Omicron del coronavirus, mentre brilla Intel dopo l'annuncio dei piani di una quotazione della divisione dei veicoli a guida automatica.

Gli investitori hanno accolto positivamente la decisione del colosso tech di quotare Mobileye negli Stati Uniti a metà 2022, spedendo il titolo in rialzo del 4,3%. L'indice dei semiconduttori di Philadelphia Se avanza del 4,7%, rimbalzando dai minimi di un mese registrati ieri.

Quasi tutti gli 11 settori principali dell'S&P sono in rialzo, con il comparto delle tecnologie informatiche, di cui fanno parte aziende come Visa, Mastercard, Salesforce.com ed Apple, che guadagna il 2,5%.

Le aziende ad alte valutazioni tra cui Nvidia e Tesla hanno registrato perdite nelle ultime sedute poiché gli investitori hanno preferito settori come quello dell'energia e quello bancario sulle attese che la Fed inasprirà più in fretta la politica monetaria per frenare l'aumento dell'inflazione.

Le altre aziende ad altissimo capitale, come Google, Microsoft e Amazon guadagnano tra il 2,5 e il 2,9%, permettendo al Nasdaq di fare meglio degli altri indici.

TESLA avanza del 3,7% dopo essere scesa ieri in territorio ribassista, in flessione del 20% rispetto ai massimi di chiusura su base giornaliera.

Alle 16,40 il Dow Jones Industrial Average sale di 512,80 punti, o l'1,46%, a 35.741,15, l'S&P 500 guadagna 96,49 punti, o il 2,1%, a 4.688,67, e il Nasdaq Composite sale di 453,99 punti, o il 2,98%, a 15.678,97.

Il titolo di VIR BIOTECHNOLOGY balza del 4,8% dopo che la casa farmaceutica britannica GSK ha resto noto che la terapia a base di anticorpi contro il Covid-19 che sta sviluppando con Vir è efficace contro tutte le mutazioni della variante Omicron.

I titoli dei viaggi proseguono lo slancio con l'indice delle compagnie aeree S&P 1500 e l'indice S&P 1500 di hotel, ristoranti e tempo libero in aumento rispettivamente dell' 1,7% e il 2,2%.

American Arlines è a +2,4% dopo che la compagnia aerea ha annunciato il pensionamento del Ceo Doug Parker.

Merck & co cede l'1,9%, con Guggenheim che ha declassato il titolo a "neutral" da "buy" dopo che la casa farmaceutica ha messo in pausa la candidatura a due sperimentazioni di fase avanzata del medicinale per la cura e la prevenzione dell'Hiv-1.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli