Italia Markets close in 56 mins

Borsa Usa in rialzo con tech, speranze negoziati Usa-Cina sul commercio

Alcuni passanti presso la Borsa di New York

(Reuters) - I titoli tecnologici spingono in rialzo i principali indici di Wall Street, in un quadro che vede gli investitori accogliere con favore le indiscrezioni stampa che indicano un allentamento delle tensioni fra Usa e Cina in vista dei negoziati sul commercio che prendono il via domani a Washington.

Microsoft e Apple guadagnano l'1% e il settore tecnologico avanza a sua volta dell'1,24%.

Segno positivo anche per i produttori di chip, molto esposti alla Cina, con l'indice Philadelphia SE Semiconductor in rialzo dell'1,51%.

Secondo indiscrezioni di Bloomberg, la Cina sarebbe ancora aperta ad un accordo commerciale parziale con gli Usa, nonostante l'inclusione di alcune grandi start-up di intelligenza artificiale cinesi nella sua lista nera.

Sempre oggi il Financial Times ha scritto che Pechino offrirà di aumentare gli acquisti annui di prodotti agricoli statunitensi.

"Ci si aspetta che da questi incontri venga fuori una sorta di accordo provvisorio", osserva Peter Cardillo, chief market economist di Spartan Capital Securities a New York. "Gli investitori sembrano certamente più ottimisti ora rispetto a due giorni fa."

L'inasprimento delle tensioni commerciali, l'intensificarsi degli sforzi per l'impeachment del presidente Usa Donald Trump e i segnali di rallentamento della crescita economica hanno penalizzato i mercati azionari questo mese, con gli indici S&P 500 e Dow Jones in calo di oltre il 2% dalla fine di settembre.

Una forte contrazione dei dati sulla manifattura Usa, cui si è sommata una lettura scoraggiante dell'attività delle imprese diffusa la scorsa settimana, ha fatto aumentare le scommesse a favore di un terzo taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve entro fine anno.

La seduta odierna vede guadagni diffusi su i diversi settori e 29 dei 30 componenti dell'indice blue-chip Dow Jones in territorio positivo, con solo Johnson & Johnson in calo.

Bene anche gli energetici che guadagnano l'1,2% sulla scia dell'aumento dei prezzi del greggio.

Gli investitori guardano ora alla stagione degli utili del terzo trimestre che inizierà la prossima settimana con i risultati delle banche statunitensi che daranno la misura dello stato di salute dell'economia domestica.

Intorno alle 17 italiane, il Dow Jones è in rialzo dello 0,54%, l'S&P 500 guadagna lo 0,70% e il Nasdaq Composite segna un + 0,88%.

Netflix cede l'1,4%, dopo che due broker hanno ridotto il target price sul fornitore di servizi di video streaming.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia