Italia markets closed

Borse Europa ritracciano da massimi record su timori coronavirus

Operatori finanziari CMC Markets nella City of London

(Reuters) - L'azionario europeo ritraccia dai massimi record, con il sentiment sotto tono dopo risultati societari deludenti e a causa del numero crescente di vittime del coronavirus.

L'indice pan-europeo STOXX 600 scambia in ribasso dello 0,33%, dopo quattro giorni di rialzi, mentre il numero di decessi per il virus è salito a 636 e molte altre società hanno sospeso le operazioni in Cina.

"Probabilmente le società avvertiranno che le vendite sono state colpite poiché le persone non vanno a fare compere nei negozi e questo avrà delle ripercussioni", dice David Madden, analista di mercato di CMC Markets.

Il marchio britannico Burberry Group cede il 2,2% dopo aver segnalato un calo della domanda in Cina e a Hong Kong a causa dell'epidemia.

I settori esposti alla Cina come quello delle materie prime, dei beni di lusso e delle auto, sulle montagne russe nelle ultime due settimane a causa dei timori legati al virus, registrano le performance peggiori.

Credit Suisse Group perde il 3,44% dopo che l'amministratore delegato Tidjane Thiam si è dimesso a seguito di uno scandalo per spionaggio.

La compagnia mineraria Nordsk Hydro Asa crolla del 10,6% dopo utili trimestrali che hanno disattento le stime.

Bene il produttore di cosmetici L'Oreal e il produttore di fertilizzanti Yara International Asa, che guadagnano rispettivamente l'1,6% e il 3,9% dopo aver registrato utili trimestrali migliori del previsto.

Ericsson balza del 3,8% dopo che l'azionista di maggioranza Cevian Capital ha detto che l'interesse da parte degli Stati Uniti per l'acquisto di una partecipazione sarebbe positivo. Ieri il Procuratore Generale degli Stati Uniti ha detto che il paese dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di rilevare una "partecipazione di controllo" nella società.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia