Italia Markets closed

Borse Europa-Sostenute da rialzo titoli commodity, retail

·2 minuto per la lettura
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo sulla scia dei guadagni dei settori delle commodity e del retail, che hanno relegato in secondo piano i timori per la situazione politica Usa e lo stallo sulle nuove misure di stimolo a sostegno dell'economia.

L'indice paneuropeo STOXX 600 guadagna lo 0,5% ed è impostato per archiviare la settimana in marginale rialzo, dopo che segnali di progresso per lo sviluppo di un vaccino contro il Covid-19 hanno spinto l'indice ai massimi di febbraio a inizio settimana.

La stabilizzazione dei prezzi del petrolio sostiene i titoli energetici, indirizzati a chiudere la terza settimana consecutiva in rialzo sulle prospettive di un vaccino anticovid efficace. Anche i titoli minerari balzano di oltre l'1% grazie a prezzi dei metalli in crescita.

Il sentiment globale resta sotto tono dopo che il segretario al tesoro Usa Steven Mnuchin ha detto che i principali programmi di prestito pandemico della Federal Reserve termineranno il 31 dicembre, ponendo l'amministrazione del presidente uscente Trump in conflitto con la banca centrale.

L'indice britannico FTSE 100 trova sostegno nel balzo delle vendite al dettaglio per il mese di ottobre e nelle parole del ministro della Salute, che ha parlato di segnali incoraggianti di una stabilizzazione dei casi di coronavirus.

L'indice retail è in rialzo dell'1,5%, tra le migliori performance sullo STOXX 600.

Il retailer di moda online tedesco Zalando guadagna l'1,6% dopo che il Cfo ha previsto un'accelerazione della crescita per il prossimo anno.

Unibail e Klepierre, catene di grandi magazzini francesi, reagiscono in maniera diversa alla notizia che Amazon rimanderà l'inizio dei saldi per il "Black Friday" in Francia al 4 dicembre: la prima sale dello 0,3% mentre la seconda cede lo 0,4%.

Sage, azienda di software britannica, scivola del 13,6% dopo aver registrato un calo del 3,7% dell'utile operativo organico per l'anno finanziario.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)