Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.061,40
    -508,60 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    34.265,37
    -450,02 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    13.768,92
    -385,10 (-2,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • Petrolio

    84,83
    -0,72 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    31.453,94
    -166,71 (-0,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    870,86
    +628,18 (+258,85%)
     
  • Oro

    1.836,10
    -6,50 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0031 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    4.397,94
    -84,79 (-1,89%)
     
  • HANG SENG

    24.965,55
    +13,20 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.229,56
    -70,05 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8370
    +0,0053 (+0,64%)
     
  • EUR/CHF

    1,0341
    -0,0033 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,4273
    +0,0133 (+0,94%)
     

Cambio Euro Dollaro, Previsioni: Il Ritracciamento non si è Fatto Attendere

·2 minuto per la lettura

Nonostante le rinnovate speranze di traders e analisti, il cambio euro dollaro, come prevedibile, non è riuscito a estendere i suoi rialzi nell’ultima sessione di scambio e ha ritracciato nuovamente riportandosi al centro della sua area di consolidamento, vicino al livello principale di 1,13.

Già da fine Novembre 2021, il prezzo del Fiber si trova in un’area compresa tra 1,1240 e 1,1350 e la moneta unica, sebbene non manchino gli stimoli macro, non riesce ad avviare break-out di rilievo.

Stamattina alle ore 8:24 il cambio euro dollaro si trova esattamente a quota 1,1304, mentre l’indice del dollaro statunitense segna i 96,2 punti.

Previsioni sul cambio euro dollaro

Senza aggiungere nessuna novità di rilievo alle precedenti analisi giornaliere, si evidenzia ancora una volta che in caso di tentativi rialzisti il cambio euro dollaro si trova a misurarsi innanzitutto con la resistenza intermedia di 1,1330 e poi con quella in area 1,1350.

Solo un superamento netto e prolungato di quest’ultimo livello potrebbe portare il cambio euro dollaro a testare anche il target finale di breve termine a 1,14. Tuttavia, la forte pressione ribassista ha escluso questa possibilità fino ad oggi, con forti ritracciamenti già dopo la resistenza a 1,1330.

Al ribasso, invece, un primo livello da monitorare è rappresentato dal supporto a 1,1270/1,1280. Superata questa fascia di prezzo c’è il livello di 1,1250 e poi ancora quello a 1,1237. Il target finale di 1,2 dollari si è mantenuto intatto in questo lungo periodo di consolidamento, senza test e rotture rilevanti.

Il calendario economico di oggi

Per la giornata di oggi, venerdì 7 Gennaio 2022, attenzione a molti dati macro dell’Eurozona, come il sentiment dell’economia, le vendite al dettaglio e il tasso d’inflazione, che congiuntamente potrebbero pesare sul trend giornaliero e settimanale del Fiber.

Dagli USA, invece, oltre ai discorsi di alcuni membri della Federal Reserve, giungeranno gli ultimi aggiornamenti sul tasso di disoccupazione.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli