Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    26.380,68
    +265,17 (+1,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,44
    +41,45 (+6,79%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    +0,0036 (+0,41%)
     
  • EUR/CHF

    1,0769
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5500
    +0,0125 (+0,81%)
     

Dogecoin +74,84% è partita la DOGE mania?

Fabio Carbone
·3 minuto per la lettura

Dogecoin al momento della pubblicazione ha accumulato un eccezionale +74,84% di prezzo come non lo si vedeva dal 2017, quando veniva utilizzata per dei potenti pump and dump e scambi non molto “trasparenti”.

Dogecoin, la criptomoneta nata come un puro gioco e niente più; dogecoin, la criptovaluta il cui sviluppo del codice è fermo da anni (vedasi Github), piace sempre più grazie al suo meme, il cane Shiba Inu. In effetti come non amarlo?

Il resto lo hanno fatto un video virale su Tik Tok nella prima metà del 2020 mentre il mondo restava chiuso in casa e aveva sete di scoprire cose nuove per “ammazzare il tempo”, e poi Elon Musk che ha messo la criptovaluta tra le sue preferite.

Quest’ultimo lo ha ricordato anche con un tweet di auguri per Natale quanto ami i dogecoin, postando una foto di un lato B di una ragazza sulla cui biancheria è attaccato un adesivo raffigurante lo Shiba Inu.

Dogecoin mania

La dogecoin mania ha preso tutti e così il prezzo non arresta la sua corsa, toccando i 0,011697 USD, ovvero 35 satoshi per ciascun DOGE secondo i dati di CoinMarketCap.

Secondo Kraken in euro un dogecoin vale 0,00933 euro, ed anche qui è in aumento nelle ultime 24 ore del +60,42%.

Impressionante il volume di scambio nelle ultime 24 ore salito a 3,84 miliardi di USD, ovvero +304,5%!

La capitalizzazione di mercato è balzata a 1,48 miliardi di dollari, quindi in aumento del +67,07% nelle ultime 24 ore.

In totale circolano oltre 127,7 miliardi di DOGE, e va considerato che non esiste un limite alla coniazione di questa criptovaluta il cui meccanismo di consenso di basa sul proof-of-work derivato originariamente da litecoin (l’algoritmo è scrypt).

Per gli amanti delle statistiche aggiungiamo che dogecoin al momento è al 22 esimo posto per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato. Ha quindi scavalcato LEO, Crypto.com (CRO) e VeChain (VET), ed anche Uniswap (UNI).

Dogecoin, lo scherzo diventato “roba” seria

Dogecoin è uno scherzo degli sviluppatori statunitensi Jackson Palmer e Billy Markus, che hanno creato la altcoin nel 2013 allo scopo di prendere in giro bitcoin. Ebbene la coin è invece diventata molto popolare tra le persone che ne amano proprio il carattere scherzoso e poco serioso.

Ingredienti che ne hanno fatto una cosa seria che tendenzialmente si posiziona tra le prime 30 criptovalute sulle migliaia esistenti.

Intanto bitcoin non si ferma

Tutto questo avviene mentre il prezzo di bitcoin non ferma la sua corsa. Così, dopo aver superato i 30 mila USD di valore, eccolo a 34 mila USD di valore.

Nelle ultime 24 ore BTC è salito del +14,71% e a sette giorni è in crescita del +22,6%.

In euro vale 27.061,2 euro (+11,55%) al momento della scrittura secondo l’exchange di criptovalute Kraken.

La capitalizzazione di mercato del bitcoin è sopra i 600 miliardi di dollari, mentre la dominance è al 72,1%. Per bitcoin non si vedeva un livello di dominanza del mercato delle criptovalute così alto da marzo 2017, l’anno della follia che forse sta per ripetersi?

Il volume di scambio nelle ultime 24 ore è aumentato del 107,14% a 85 miliardi di dollari.

In circolazione vi sono 18.589.225 BTC ma non tutti sono disponibili allo scambio, aumenta infatti la percentuale di quanti non sono più disposti a vendere perché convinti che il prezzo della criptomoneta possa salire ulteriormente.

Deribit, infatti, ha emesso un contratto a 200 mila USD con scadenza al 21 dicembre 2021 sul mercato derivato delle opzioni.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: