Italia markets open in 32 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • EUR/USD

    1,1861
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    10.806,07
    +1.476,67 (+15,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,94
    +12,05 (+4,92%)
     
  • HANG SENG

    24.791,47
    +37,05 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Forex, dollaro saldo dopo dibattito Trump-Biden, guarda nuovi stimoli

·1 minuto per la lettura
Banconote di dollaro Usa
Banconote di dollaro Usa

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro si mantiene saldo, dopo due sedute a segno meno, con gli operatori a soppesare il primo faccia-a-faccia Trump/Biden e le possibili implicazioni sul piano economico della vittoria dell'uno o dell'altro il prossimo 3 novembre.

Il biglietto verde conquista quota 94 contro un basket delle principali divise ma diversi trader ritengono che il rialzo non sia da ascrivere completamente al dibattito presidenziale.

Gli occhi sono più che altro ai possibili nuovi stimoli fiscali -- attualmente in discussione alla Camera.

Sul fronte macro, la lettura finale del Pil Usa nel secondo trimestre è stata rivista in lieve miglioramento a -31,4% dal precedente -31,7%. Anche i dati Adp sui nuovi occupati nel settore privato a settembre sono andati meglio delle attese (+749.000 su un consensus a +650.000).

L'euro è debole, ma sopra quota 1,17 dollari.

Il dollaro si avvia a concludere il peggior trimestre dalla primavera del 2017 con una contrazione di circa il 3,3%.

Contro yen è stabile intorno a 105,65, sotto i massimi da due settimane toccati questa notte.