Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.021,72
    +144,75 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    14.257,54
    +116,06 (+0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.884,13
    +873,20 (+3,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1952
    +0,0027 (+0,23%)
     
  • BTC-EUR

    27.403,62
    -55,12 (-0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    778,53
    -15,79 (-1,99%)
     
  • HANG SENG

    28.309,76
    -179,24 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.253,07
    +28,28 (+0,67%)
     

Governo lancerà fondo per imprese colpite da Covid, parte da 3 mld euro - fonti

·2 minuto per la lettura
Daniele Franco, ministro dell'Economia e il premier Mario Draghi a Roma

di Giuseppe Fonte

ROMA (Reuters) - L'Italia lancerà un nuovo fondo azionario con dotazione iniziale da 3 miliardi di euro per aiutare le aziende colpite dal coronavirus a raccogliere capitale, secondo quanto riferito da due funzionari governativi.

Il nuovo fondo, denominato "Patrimonio Rilancio", sarà finanziato principalmente attraverso emissioni di debito dedicate e opererà come 'special purpose vehicle' gestito da Cassa Depositi e Prestiti (Cdp).

Cdp, che il Tesoro controlla con l'83%, sta interpretando un ruolo sempre più attivo per mantenere asset strategici nelle mani italiane e per mitigare il danno economico causato dalla pandemia di Covid-19.

Daniele Franco, ministro dell'Economia, ha firmato un decreto per permettere l'emissione di una prima tranche di bond da 3 miliardi di euro, che Cdp potrà usare come garanzie per aumentare la liquidità sul mercato, secondo una delle fonti.

Il Tesoro intende stanziare quest'anno 24,5 miliardi di euro in emissioni di debito legate a Patrimonio Rilancio, ma userà parte dei fondi per un uso differente, vale a dire l'acquisto dell'agenzia per l'export Sace da Cdp, in un accordo dal valore di 4,25 miliardi di euro.

I bond per Patrimonio Rilancio ammonteranno a 19,5 ulteriori miliardi di euro nei prossimi due anni, ha detto il Tesoro nel Documento di Economia e Finanza (Def) pubblicato ad aprile.

Il debito pubblico italiano, proporzionalmente il più alto della zona euro dopo quello della Grecia, ha raggiunto alla fine del 2020 un record del 155,6% del Pil, e il Def prevede che aumenterà al 159,8% nel 2021, ai massimi dal Dopoguerra.

Approfittando dell'approccio più flessibile dell'Unione europea rispetto agli aiuti di stato, data la recessione causata dal Covid-19, il fondo punta ad aiutare imprese non finanziarie in grave difficoltà con ricavi superiori a 50 milioni di euro.

Il sostegno sarà fornito attraverso iniezioni di capitale, bond convertiti in azioni o debito subordinato.

Cdp può anche usare la liquidità del fondo per sostenere aziende più solide e investitori privati, oltre ad acquistare azioni in imprese quotate in borsa e considerate strategicamente rilevanti.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli