Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 3 hrs 41 mins
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.719,35
    -227,58 (-0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,0860
    +0,0001 (+0,0109%)
     
  • BTC-EUR

    64.393,64
    -1.224,82 (-1,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.524,01
    +35,47 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    19.279,53
    +58,91 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Greggio, prezzi in calo, guardano a sviluppi Medio Oriente e andamento domanda

La raffineria El Palito a Puerto Cabello, in Venezuela

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio perdono terreno dopo un calo del 3% nella seduta precedente, mentre l'attenzione degli investitori si concentra sulla crisi in Medio Oriente e sulle prospettive della domanda.

Alle 12,20 i futures sul Brent scendono di 97 centesimi (1,13%) a 86,31 dollari il barile, mentre i futures sul greggio Usa West Texas Intermediate (Wti) sono in calo di 97 centesimi (1,17%) a 81,72 dollari il barile.

L'Iran è il terzo produttore dell'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, secondo i dati Reuters, e un allentamento del conflitto con Israele ridurrebbe il rischio di interruzione delle forniture.

L'aumento settimanale delle scorte di greggio Usa deprime naturalmente le quotazioni. Secondo i dati Eia diffusi ieri le scorte sono aumentate di 2,7 milioni di barili, quasi il doppio delle aspettative degli analisti che, in un sondaggio Reuters, si aspettavano un aumento di 1,4 milioni di barili.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Alessia Pé)