Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    37.027,47
    -2.818,02 (-7,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

Greggio, prezzi oltre 56 $ su discesa scorte Usa, calo contagi in Cina

di Alex Lawler
·2 minuto per la lettura
Una miniatura di una pompa petrolifera sopra a una banconota da 1 dollaro

di Alex Lawler

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio avanzano oggi a oltre 56 dollari il barile dopo che i dati Api sulle scorte di greggio statunitensi hanno mostrato un calo inatteso, mentre in Cina scendono i contagi giornalieri di Covid-19, placando i timori degli investitori.

Secondo l'American Petroleum Institute (Api), le scorte di greggio statunitensi sono diminuite di 5,3 milioni di barili. Gli analisti avevano stimato un incremento. Oggi alle ore 16,30 sono previsti i dati ufficiali Eia.

Intorno alle 10,50 italiane, i futures sul Brent strappano 34 centesimi, o lo 0,6%, a 56,25 dollari il barile. I futures sul greggio Usa guadagnano 31 centesimi, o lo 0,6%, a 52,92 dollari il barile.

"I prezzi del petrolio stanno avanzando stamattina sui dati che hanno mostrato un inatteso calo nelle scorte di greggio statunitensi", ha detto Stephen Brennock di PVM.

Il Brent è vicino ai massimi di 11 mesi toccati il 13 gennaio a 57,42 dollari il barile, recuperando dai minimi di 21 anni visti ad aprile, sotto i 16 dollari il barile, grazie alla forte ripresa della domanda in Cina e agli ingenti tagli dell'offerta da parte del gruppo Opec+.

"Il mercato petrolifero continua il consolidamento", ha detto Jeffrey Halley di OANDA. "I tagli in Arabia Saudita, il rispetto dell'Opec+ sopra l'85% e l'insaziabile domanda in Asia implica che il greggio ha visto i propri minimi ciclici per il 2021".

Si attende oggi l'esito del meeting di due giorni della Federal Reserve. Gli analisti prevedono che la banca centrale manterrà toni accomodanti per accelerare la ripresa economica.

Il crescente numero delle infezioni di coronavirus nel Regno Unito e negli Stati Uniti hanno limitato i guadagni, mentre la Cina è alle prese con una nuova diffusione del virus.

Tuttavia, i dati ufficiali cinesi oggi hanno confermato 75 nuovi casi di Covid-19, il minor aumento giornaliero dall'11 gennaio, placando i timori di un drastico calo degli spostamenti durante il Capodanno Lunare, periodo che tipicamente vede in viaggio centinaia di milioni di cittadini cinesi.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia)