Italia markets open in 8 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,61 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,55 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    28.868,91
    -2,89 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0173
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    23.464,74
    -404,40 (-1,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    569,15
    -2,76 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    19.830,52
    -210,38 (-1,05%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

Greggio prezzi rallentano, perdite contenute da scarsità offerta

Una miniatura di barili di greggio davanti a un grafico

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio rallentano, dopo l'impennata di oltre 5 dollari al barile nella seduta di ieri, sulle aspettative che le scorte di greggio Usa della scorsa settimana possano essere aumentate, ma un'offerta scarsa e un dollaro più debole hanno frenato le perdite.

Alle 12,50 i futures del Brent sono in ribasso dello 0,95% a 105,03 dollari al barile.

I futures sul greggio statunitense per la consegna di agosto perdono l'1,25%, a 101,39 dollari al barile.

Entrambi i contratti avevano guadagnato il 5,1% nella seduta di ieri, il maggiore incremento percentuale in diversi mesi.

Le previsioni legate all'andamento delle scorte petrolifere negli Stati Uniti, il maggiore consumatore globale di petrolio, indicano un probabile aumento del greggio e dei prodotti distillati, unito ad un calo delle scorte di carburanti, secondo quanto emerge da un sondaggio preliminare Reuters.

La scorsa settimana il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden si era recato in Arabia Saudita, nella speranza di trovare un accordo su un aumento della produzione di petrolio per contenere i prezzi dei carburanti

Tuttavia Riyad, uno dei membri più influenti dell'Opec, non ha fornito garanzie precise in materia di aumento della produzione.

Il principe Faisal bin Fahran Al Saud, ministro degli Esteri saudita, ha detto di non vedere carenza di petrolio nel mercato, quanto una mancanza di capacità di raffinazione del petrolio, che rende necessari maggiori investimenti nella capacità di trasformare il greggio in vari prodotti petroliferi.

"Ad oggi, non vediamo una mancanza di petrolio sul mercato. C'è una mancanza di capacità di raffinazione, che è un altro problema, quindi dobbiamo investire di più nella capacità di raffinazione", ha detto il principe Faisal ai giornalisti a Tokyo.

I prezzi del petrolio ricevono comunque sostegno dal deprezzamento del dollaro, che si è attestato sui minimi di una settimana, rendendo il petrolio leggermente più conveniente per i detentori di altre valute

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli