Lavorare in Canada nel 2013: per gli italiani ora è più facile

Sono quasi un milione e mezzo gli italo-canadesi che vivono in Canada e da oggi, grazie alla stipula di un’intesa fra il nostro Governo e quello del grande Paese nordamericano, lavorare Oltreoceano è molto più facile. Esperienza Internazionale Canada offre permessi di lavoro temporanei della durata di sei mesi agli italiani di età compresa fra 18 e 35 anni. Si tratta di una vacanza-lavoro ideale per visitare il Paese, conoscere la cultura canadese e rafforzare le proprie competenze linguistiche nei due idiomi del Paese: francese e inglese. Qualora, al termine dei sei mesi, gli italiani volessero prolungare il loro soggiorno dopo la scadenza del permesso di lavoro, potranno consultare il sito bilingue Citizenship and Immigration Canada o chiamare il numero 1-888-242-2100 per verificare i requisiti necessari per modificare il proprio status da lavoratore a visitatore.

Per usufruire dei permessi semestrali della vacanza-lavoro occorre:
• essere cittadino italiano regolarmente residente in Italia;
• avere un'età compresa tra 18 e 35 anni al ricevimento della domanda;
• disporre di una somma equivalente a C$ 2.500 (guarda il cambio) per provvedere alla copertura delle spese che dovranno essere affrontate all'inizio del soggiorno;
• essere disposto a stipulare una polizza di assicurazione sanitaria per la durata del soggiorno;
• versare una quota di partecipazione equivalente a C$ 150;
• non aver mai partecipato prima al programma Vacanza-Lavoro di Esperienza Internazionale Canada.

Ogni persona che faccia il suo ingresso in Canada come residente temporaneo, sia esso lavoratore, turista o studente, deve soddisfare i requisiti per l’ingresso e la permanenza temporanei definiti dalle norme dell’Immigration and Refugee Protection Act. Durante il periodo di permanenza in Canada, l’ufficio Cittadinanza e Immigrazione del Canada può richiedere informazioni e/o documenti attestanti l’idoneità del permesso.

Due sono le opzioni di vacanza-lavoro fra cui è possibile scegliere:
• come viaggiatore indipendente, dopo aver presentato la domanda, occorre prendere accordi per viaggio e alloggio e acquistare l’assicurazione sanitaria;
• per viaggiare tramite organizzazioni riconosciute, occorre contattarle prima di effettuare i due step del viaggio indipendente.