Italia Markets open in 3 hrs 2 mins
  • Dow Jones

    29.823,92
    +185,28 (+0,63%)
     
  • Nasdaq

    12.355,11
    +156,37 (+1,28%)
     
  • Nikkei 225

    26.829,92
    +42,38 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,2079
    0,0000 (-0,0000%)
     
  • BTC-EUR

    15.321,29
    -166,84 (-1,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    363,45
    -16,41 (-4,32%)
     
  • HANG SENG

    26.548,78
    -18,90 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    3.662,45
    +40,82 (+1,13%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – OPEC + potrebbe dover regnare nei tagli alla produzione per evitare un forte calo

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

Lunedì i future sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent vengono scambiati in netto ribasso, dopo aver registrato la prima perdita nelle ultime tre settimane.

I commercianti vengono spaventati a vendere a causa di un aumento delle infezioni da COVID-19 negli Stati Uniti e in Europa, che ha aumentato le preoccupazioni sulla futura domanda di greggio. Nel frattempo, anche le preoccupazioni per l’aumento dell’offerta hanno pesato sui prezzi.

Alle 07:09 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di dicembre vengono scambiati a $ 38,82, in calo di $ 1,03 o -2,58% e il petrolio greggio di dicembre Brent è a $ 40,76, in calo di $ 1,01 o -2,42%.

La nuova domanda preoccupa per l’aumento dei casi di COVID-19

Il calo dei futures sul petrolio greggio WTI e Brent è avvenuto in mezzo a un’impennata record di nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti. Il paese ha visto più di 83.000 nuovi contagi sia venerdì che sabato dopo le epidemie negli stati di Sun Belt, superando un record precedente di circa 77.300 casi stabiliti a luglio, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Inoltre, il capo dello staff della Casa Bianca Mark Meadows ha detto domenica che gli Stati Uniti non otterranno il controllo della pandemia a causa dell’ondata di nuovi casi. Il capo dello staff del vicepresidente Mike Pence e tre assistenti sono risultati positivi al coronavirus, ma il suo ufficio ha dichiarato che non si metterà in quarantena.

La recrudescenza del coronavirus in Europa è proseguita a ritmo sostenuto negli ultimi giorni, con la Francia che ha segnalato un aumento giornaliero record di nuove infezioni domenica, l’Italia che ha ordinato la chiusura anticipata dei bar e la chiusura delle palestre pubbliche e la Spagna che ha emesso un coprifuoco a livello nazionale per arginare un peggioramento dell’epidemia.

La Libia continua ad aumentare le esportazioni

La National Oil Corp (NOC) libica ha revocato la forza maggiore sulle esportazioni dai porti di Es Sider e Ras Lanuf, ha detto venerdì, aggiungendo che la produzione raggiungerebbe 800.000 barili al giorno (bpd) entro due settimane e 1 milione di bpd in quattro settimane.

La produzione di petrolio libico è risalita a circa 500.000 barili al giorno dalla fine del blocco, lontani dagli 1,6 milioni di barili che produceva prima della guerra civile del Paese.

Previsioni giornaliere

I prezzi del petrolio potrebbero continuare a indebolirsi nel breve termine a causa della velocità inaspettata dell’aumento delle esportazioni libiche. Inoltre, la recrudescenza dei casi COVID-19 in Europa e Nord America ha sostanzialmente arrestato la ripresa della domanda.

I mercati non sono ancora in grossi guai, ma se le vendite iniziano ad accelerare al ribasso, l’OPEC + dovrà ritardare il suo piano per aumentare le riduzioni della produzione, attualmente previsto per il 1 Gennaio.

La scorsa settimana, il presidente russo Vladimir Putin ha indicato che potrebbe accettare di estendere le riduzioni della produzione di petrolio OPEC +. Ciò ha fornito un piccolo supporto, quindi siamo fiduciosi che una decisione dell’OPEC + di fare la mossa sarebbe di supporto per i prezzi.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: