Italia markets open in 1 hour 16 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1722
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    39.040,64
    -2.193,17 (-5,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.143,40
    -82,13 (-6,70%)
     
  • HANG SENG

    24.069,45
    -851,31 (-3,42%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio Greggio e Gas Naturale: Wti Mira ai 70$, Gas Ancora ai Massimi a 4,7$

·3 minuto per la lettura

L’inizio di questa seconda settimana di settembre 2021 non ha portato cambiamenti sostanziali alla view rialzista del petrolio greggio e del gas naturale, che si mantengono entro l’area di massimo relativo raggiunta nelle scorse sessioni.

Il prezzo del petrolio greggio texano continua infatti a sfidare la soglia di resistenza dei 70 dollari al barile, mentre il gas naturale resta ai massimi grazie anche alle previsioni di aumento della domanda per l’inizio della stagione più fredda.

Stamattina, alle ore 8:40, il petrolio greggio Wti è scambiato a 69,3 dollari al barile e il Brent a 72,62 dollari. Invece, il gas naturale si trova esattamente a 4,7 dollari.

Previsioni settimanali sul prezzo del petrolio greggio

Sebbene l’OPEC+ abbia deciso di continuare ad aumentare gradualmente la produzione di petrolio greggio, gli investitori restano concentrati sulla debolezza del dollaro USA e sull’incremento delle scorte statunitensi, che hanno spinto al rialzo i prezzi nelle ultime sessioni di scambio.

Per il Wti, il target rialzista è rappresentato dal raggiungimento dei 70 dollari al barile, un valore già toccato il 2 e 3 Settembre, prima di un lieve ritracciamento.

Nuovi tentativi rialzisti potrebbero concludersi alla stessa maniera, con un arretramento verso i 69,5 o 69 dollari al barile, ma in caso di stabile superamento della soglia di resistenza principale il petrolio greggio potrebbe riuscire ad avviare un breve consolidamento sopra i 70 dollari prima di ripartire verso nuovi livelli di resistenza.

Il target di medio periodo potrebbe essere identificato, alle condizioni di mercato attuali, intorno ai 72 dollari al barile.

Al ribasso, un allontanamento dal supporto principale di 69 dollari al barile avvierebbe invece con tutta probabilità un ribasso verso i 68 dollari e, in caso di un proseguimento dell’inversione, anche verso i 65 dollari al barile, ultimo livello di supporto di breve termine.

Finché il prezzo continuerà a mantenersi tra i 68 e i 70 dollari al barile, il trend rimarrà comunque rialzista per il petrolio greggio.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Per il gas naturale, invece, il supporto principale, molto solido, si trova a 4,5 dollari. Se anche il mercato dovesse essere colpito da un incremento della volatilità a causa del livello di prezzo attuale, finché il gas continuerà a mantenersi sopra i 4,5 dollari si potrà attendere un proseguimento della tendenza rialzista con obiettivo 4,8 dollari.

Un ulteriore supporto sarebbe rappresentato dal livello di 4 dollari, su cui poggia attualmente anche la media mobile a 50 giorni.

Il superamento di quest’ultimo livello indicherebbe invece l’avvio di un’inversione di tendenza che potrebbe riportare il gas naturale rapidamente fino ai valori di 3,7/3,8 dollari, superati l’ultima volta il 22 Agosto 2021.

Il Calendario Economico della Settimana

Oggi si continua con la produzione industriale tedesca e l’indice ZEW sul sentiment dell’economia tedesca e dell’Eurozona.

Sempre a livello europeo, si conosceranno anche i dati sulla variazione del PIL e dell’occupazione a livello trimestrale.

Domani, Mercoledì 8 Settembre 2021, sarà invece il turno del PIL giapponese, a cui farà seguito in mattinata la bilancia commerciale francese e l’aggiornamento sulle vendite al dettaglio italiane.

Dagli USA, attenzione ai dati JOLTs sull’occupazione e alla variazione settimanale degli stock di petrolio greggio secondo l’API.

Giovedì, invece, dopo i dati sull’inflazione in Cina, si attende la bilancia commerciale tedesca, l’aggiornamento sulle richieste di sussidi di disoccupazione negli USA e le scorte di petrolio greggio secondo l’EIA statunitense.

Nella giornata di giovedì è prevista anche una riunione della BCE con conferenza stampa, in cui potrebbero emergere novità sulla politica monetaria adottata.

La settimana dei mercati giunge al termine venerdì con diversi dati dal Regno Unito, come la produzione industriale, la variazione del PIl e la bilancia commerciale. Attenzione anche alla produzione industriale italiana e francese e al tasso d’inflazione in Germania.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli