Italia markets close in 3 hours 30 minutes
  • FTSE MIB

    24.235,64
    -217,29 (-0,89%)
     
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • Petrolio

    64,58
    -1,50 (-2,27%)
     
  • BTC-EUR

    41.191,64
    -5.864,35 (-12,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.341,62
    -222,21 (-14,21%)
     
  • Oro

    1.815,10
    -7,70 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    +0,0009 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.947,43
    +1,37 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0024 (+0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0960
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4663
    +0,0021 (+0,14%)
     

Prezzo del petrolio: Domanda più forte

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

Venerdì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent sono in rialzo, mettendo i mercati nella posizione di registrare un salutare guadagno settimanale. A spingere i prezzi al rialzo sono una prospettiva della domanda più forte e solidi dati economici provenienti da Stati Uniti e Cina che indicano una sana ripresa. La notizia sta contribuendo a limitare l’impatto dell’aumento delle infezioni da COVID-19 in alcune altre importanti economie che hanno pesato sui prezzi per diverse settimane.

Alle 12:29 GMT, il petrolio greggio WTI di giugno è a $ 63,53, in rialzo di $ 0,02 o + 0,03% e il petrolio greggio Brent di giugno è a $ 67,05, in rialzo di $ 0,11 o + 0,16%.

Dati economici solidi da Stati Uniti, Cina aumenta i prezzi

Il prodotto interno lordo della Cina nel primo trimestre è aumentato di anno in anno, i dati ufficiali hanno mostrato venerdì. Giovedì, i dati hanno mostrato un aumento delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti e un calo delle richieste di sussidio di disoccupazione.

La Cina ha riportato il prodotto interno lordo del primo trimestre un po’ al di sotto delle aspettative poiché la produzione industriale ha deluso ma le vendite al dettaglio hanno battuto.

Il PIL è salito del 18,3% nei primi tre mesi dell’anno rispetto a un anno fa, ha detto venerdì l’Ufficio nazionale di statistica cinese. Questo è leggermente al di sotto delle aspettative di un aumento del 19%, secondo gli analisti intervistati da Reuters.

Nel frattempo negli Stati Uniti, le robuste vendite al dettaglio e un calo significativo delle richieste di sussidio di disoccupazione settimanali hanno presentato prove importanti che l’economia potrebbe aver voltato una svolta significativa.

Commenti favorevoli da AIE, OPEC

Il supporto arriva anche dalla notizia che l’Agenzia internazionale dell’energia (AIE) e l’OPEC hanno rivisto al rialzo le loro previsioni di crescita della domanda globale di petrolio per il 2021 questa settimana a 5,7 milioni di barili al giorno (bpd) e 5,95 milioni di bpd rispettivamente.

“I fondamentali sembrano decisamente più forti”, ha affermato l’AIE nel suo rapporto mensile.

“L’enorme eccesso di scorte petrolifere globali che si è accumulato durante lo shock della domanda COVID-19 dello scorso anno è stato risolto, le campagne sui vaccini stanno aumentando e l’economia globale sembra essere su una base migliore.”

Previsioni giornaliere

Lo slancio al rialzo è rallentato un po’ rispetto alla forte impennata di mercoledì, il che potrebbe significare che gli operatori stanno sollevando alcune preoccupazioni sull’offerta. Tuttavia, anche in caso di ritiro, i mercati rimarranno ben supportati fintanto che le prospettive della domanda rimarranno solide.

Le questioni relative all’offerta includono un graduale aumento della produzione in maggio, giugno e luglio da parte dell’OPEC e dei suoi alleati, un aumento dell’offerta dall’Iran e una maggiore produzione statunitense.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: