Regali low cost: quali fare e quali evitare assolutamente

Qualche suggerimento per fare piccoli pensieri senza dimenticare il buon gusto

Fare regali è per tanti un’occasione non solo per coccolare i propri cari, ma anche per divertirsi a cercare il dono più adatto pensando ai gusti della persona o a cosa ha detto che le sarebbe piaciuto ricevere. Ma quando gli amici, i parenti, i conoscenti sono tanti cercare di non spendere tutto lo stipendio non è facile. Perché se è vero che in giro di prodotti a un prezzo accessibile ce ne sono tanti, non è detto che tutti siano adatti per un regalo che duri nel tempo  e faccia fare bella figura.

Allora, come conciliare il budget con la voglia di fare regali che piacciano? Iniziamo intanto da quello che non bisognerebbe mai regalare. Suggerimenti non banali perché spesso quando si cerca di spendere poco e di fare un dono all’insegna del motto “è il pensiero quello che conta”, si rischia di farlo senza testo e dimenticando il buon gusto.

Sarebbero da evitare i buoni, di ogni tipo: buoni libro, buoni per acquistare capi di abbigliamento o ancora per l’estetista, parrucchiere, massaggiatore, per una spa, perché la persona che riceve il regalo non deve assolutamente sapere il prezzo. C’è da dire che qualche negozio rilascia dei buoni su cui non c’è scritto l’importo come allo stesso modo si sta diffondendo la tendenza a dare a chi acquista capi di abbigliamento lo scontrino senza prezzo ma con la sola descrizione del prodotto: questo per agevolare il cambio merce senza che il destinatario del regalo sappia quanto avete speso.

Altri regali da evitare sono gli elettrodomestici, in particolare se il dono è destinato a una partner ma anche a una cara amica. Ok, avete trovato il frullino a basso costo o anche un minipimer che fa di tutto di più e costa poco, ma sappiate che non c’è cosa peggiore (o quasi) di regalare a una donna qualcosa per la casa (a meno che non l’abbia espressamente richiesto) anziché per lei stessa.

Non regalate poi le candele profumate, saranno pure carine e ovviamente costano poco ma non sono il massimo dell’originalità e finiscono sempre per restare dentro una vetrina senza essere mai usate. Sulla stessa linea anche saponi profumati, sali da bagno e simili. Per gli uomini, anche se costano meno del solito evitate cravatte, foulard, calzini ecc…

Allora quali sono i regali low cost da fare? Puntate sull’elettronica e sulla tecnologia, quella low cost. Infatti se di tablet e smartphone non è il caso di parlare in questa sede, esiste comunque tutta una serie di accessori accessibili che possono essere regalati. Qualche esempio? Cover per smartphone o per il tablet, i guanti con il sensore per potere toccare il touchscreen senza congelarsi le mani, borsettina porta tablet o zaino per il netbook e così via.

Un altro modo per risparmiare può essere comprare online, approfittando di sconti e promozioni purché lo facciate per tempo. Dovete infatti tenere conto dei giorni di consegna e anche dell’eventualità (comunque rara) che una cosa non sia come ve l’aspettavate. Cosa comprare? Capi di abbigliamento, buoni per passare una giornata in una spa, corsi di formazione ecc…Potete fare acquisti di regali in stock sia online che nei negozi tradizionali. I classici prendi 3 paghi 2 oppure sconto sul terzo capo d’abbigliamento o simili.

Certo, in caso di stock non fate regali ad amici che si conoscono tra di loro: se il dono non è proprio simile nel colore, ma è la stessa idea divisa per tutti, si vedrà subito che non siete stati originali e che non avete pensato davvero a quella persona. Infine, a Natale, per risparmiare consigliamo un giro nei mercatini, ce ne sono tanti in giro per l’Italia e offrono quegli oggettini particolari, spesso unici, che fanno incontrare lo spirito natalizio con il portafogli.

Caricamento...