Italia markets closed

Ricetta medica: non serve più andare dal medico, basta un sms

Farmacia, Milano (AP Photo/Luca Bruno)

In tempi di coronavirus, dove ogni spostamento deve essere valutato e giustificato, anche andare dal medico per una semplice ricetta è diventato più complesso. A questo si deve la firma, da parte del Capo Dipartimento della Protezione civile, della nuova ordinanza che rende valide tutte le ricette mediche ricevute via mail o con un messaggio sul telefono.

Insomma, grazie alla digitalizzazione non c’è più bisogno di passare dal medico prima di andare in farmacia.

“Dobbiamo fare di tutto per limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. Puntiamo con forza sulla ricetta medica via email o con messaggio sul telefono. Un passo avanti tecnologico che rende più efficiente tutto il Sistema sanitario nazionale”, ha detto il ministro della Sanità Roberto Speranza. 

VIDEO - Coronavirus, come spiegarlo ai bambini

Ecco come funziona la ricetta elettronica

Al momento della generazione della ricetta elettronica da parte del medico prescrittore - si legge nell'ordinanza - l'assistito può chiedere al medico il rilascio del promemoria dematerializzato, ovvero l'acquisizione del Numero di Ricetta Elettronica tramite:

a) trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica, laddove l'assistito indichi al medico prescrittore la casella di posta elettronica certificata (PEC) o quella di posta elettronica ordinaria (PEO);

b) comunicazione del Numero di Ricetta Elettronica con SMS o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini, laddove l'assistito indichi al medico prescrittore il numero di telefono mobile;

c) comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di Ricetta Elettronica laddove l'assistito indichi al medesimo medico il numero telefonico.

VIDEO - Parigi, anche Wanda applaude dal balcone