Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.370,01
    +198,68 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0823
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5540
    +0,0039 (+0,25%)
     

Santander, perdita record in trim2 su svalutazioni, propone scrip dividend

·1 minuto per la lettura
Due passanti passano vicino a un ATM del gruppo bancario Santander a Barcellona, 7 giugno 2017
Due passanti passano vicino a un ATM del gruppo bancario Santander a Barcellona, 7 giugno 2017

MADRID (Reuters) - La banca spagnola Santander ha registrato una perdita netta record pari a 11,1 miliardi di euro nel secondo trimestre dopo aver registrato svalutazioni che riflettono una valutazione inferiore di alcune acquisizioni precedenti, principalmente in Europa.

Seconda banca della zona euro per valore di mercato, Santander ha dichiarato di aver registrato svalutazioni per 12,6 miliardi di euro nel trimestre a causa del deterioramento del quadro economico dovuto al Covid-19.

Delle svalutazioni totali, 10,1 miliardi riguardano l'avviamento e 2,5 miliardi attività per imposte differite (Dta), uno strumento che concede agevolazioni fiscali a imprese quando segnalano perdite o a fronte di determinati accantonamenti.

La banca ha affermato che le svalutazioni non avranno alcun impatto sulla liquidità o sul Common Equity Tier 1 del gruppo.

Escludendo gli oneri straordinari, l'utile netto sottostante è sceso del 27% a 1,53 miliardi di euro nel secondo trimestre rispetto allo stesso trimestre del 2019.

Separatamente, Santander ha anche detto che sta proponendo uno scrip dividend (pagabile con nuove azioni) equivalente a 10 centesimi per azione per il 2019, da pagare quest'anno.

Il board intende riprendere il pagamento di un intero dividendo in contanti "non appena le condizioni di mercato si normalizzeranno, e sulla base delle autorizzazioni e degli indirizzi dei regolatori".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia.