Italia markets close in 8 hours 20 minutes
  • FTSE MIB

    19.085,95
    -396,18 (-2,03%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,03
    0,00 (0,00%)
     
  • BTC-EUR

    10.799,50
    +1.470,09 (+15,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,59
    +11,70 (+4,78%)
     
  • Oro

    1.919,70
    -9,80 (-0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,1850
    -0,0017 (-0,14%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.808,01
    +53,59 (+0,22%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.180,70
    -47,17 (-1,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,9029
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0737
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,5593
    +0,0013 (+0,08%)
     

Super anticorpi, cosa cambia dopo la scoperta: parla Galli

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Super anticorpi, cosa cambia dopo la scoperta: parla Galli (Getty Images)
Super anticorpi, cosa cambia dopo la scoperta: parla Galli (Getty Images)

Il professore Massimo Galli, dopo la scoperta di un mix di super anticorpi in grado di sconfiggere il coronavirus, ha rilasciato un’intervista alla Stampa per spiegare quali sono le implicazioni del nuovo studio.

LEGGI ANCHE - Nuovo mix di anticorpi killer: la scoperta

GUARDA ANCHE - Da Nord a Sud riaprono i reparti Covid

“Nascono dall’evoluzione degli studi su Ebola - ha spiegato Galli -, contro cui una delle poche cose che funzionò fu un cocktail di anticorpi neutralizzanti. Da allora si è andati avanti su questa strada, perché ritenuta valida per tutte le malattie virali come Hiv e ora il Covid-19. La pubblicazione è avvenuta su Science con un gruppo di ricerca internazionale e grazie ad Agostino Riva della Statale. Sono stati isolati due anticorpi derivanti da altrettanti donatori. Ce ne sono almeno altri due al mondo, ma questi sono due in più e visto il loro potenziale terapeutico potrebbero essere riprodotti su larga scala”.

GUARDA ANCHE - Vaccino antinfluenzale preserva alcune persone dal Covid

“Per entrambi - ha aggiunto l’esperto - vale il detto ‘prima i dati poi le date’. Se gli anticorpi funzionassero sarebbero l’evoluzione della terapia del plasma perché ne userebbero il principio attivo come cura. Il vaccino sarebbe preventivo ed è sempre meglio prevenire che curare”.

Galli, infine, si è espresso anche sull’importanza della mascherina: “Un altro lockdown non piace a nessuno e per questo bisogna essere cauti. L’altra volta siamo stati presi di sorpresa, mentre stavolta c’è ancora la possibilità di frenare i focolai”.

GUARDA ANCHE - Spot anti Covid fa paura