Italia markets open in 1 hour 20 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.818,14
    +270,14 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,1786
    +0,0015 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    32.659,27
    +3.325,59 (+11,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    921,91
    +128,18 (+16,15%)
     
  • HANG SENG

    26.407,72
    -914,26 (-3,35%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Bancomat e Sia firmano MoU per sviluppo soluzioni tecnologiche pagamenti

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Bancomat Spa e la società di infrastrutture e servizi per i pagamenti Sia hanno annunciato di aver sottoscritto un memorandum of understanding per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche per i pagamenti digitali, che prevede anche la costituzione di una newco che gestirà le attività di processing delle transazioni di pagamento.

E' quanto si legge in una nota dove si spiega che l'accordo rafforza una collaborazione di quasi 40 anni tra i due gruppi.

L'obiettivo è la creazione di una "nuova filiera per i sistemi di pagamento e prelievo Bancomat, PagoBancomat e Bancomat Pay in grado di re-ingegnerizzare e ammodernare i servizi, creando le condizioni per abilitare il circuito domestico anche a livello internazionale".

Più nel dettaglio, l'accordo prevede lo sviluppo da parte di Sia per Bancomat di un nuovo hub tecnologico al servizio dei processor, delle banche e di tutti gli operatori della filiera e la costituzione di una newCo dedicata alla gestione delle attività di processing delle società di Bancomat, destinata a operare in concorrenza con gli altri processor.

All'inizio di questa settimana la fusione per incorporazione di Sia e Nexi è stata approvata dalle relative assemblee.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli