Italia markets open in 8 hours 58 minutes
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0588
    +0,0029 (+0,28%)
     
  • BTC-EUR

    19.662,84
    -666,32 (-3,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    455,80
    -6,00 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     

Borsa Usa scivola su timori rialzo dei tassi aggressivo

Un cartello stradale di Wall Street a New York

(Reuters) - L'azionario Usa è in ribasso in una giornata di scambi volatili, con alcuni dati macro pubblicati oggi che mostrano una solida attività industriale e che hanno supportato i timori di un aumento aggressivo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve, facendo salire i rendimenti dei Treasury.

Negli Stati Uniti l'attività manifatturiera ha registrato una ripresa nel mese di maggio, grazie a una domanda di beni che rimane forte, secondo un sondaggio dell'Institute for supply management. I dati potrebbero fugare i timori di una imminente recessione, malgrado si registri anche il primo calo dell'occupazione nelle fabbriche in quasi un anno.

Il rendimento dei titoli di Stato statunitensi a 10 anni sale a 2,93%, ai massimi di due settimane.

Nel quadro della lotta all'inflazione, nella giornata di oggi, la Federal Reserve inizierà a ridurre il proprio bilancio da 9.000 miliardi di dollari, accumulato per sostenere l'economia durante la pandemia.

Gli investitori seguiranno con attenzione i commenti del presidente della Federal Reserve di St. Louis James Bullard e di quello della Fed di New York John Williams, attesi nel corso della giornata, per ricavare indizi sulla tempistica dell'inasprimento della politica monetaria.

I titoli "growth" come Apple, Microsoft e Amazon.com guadagnano tra lo 0,5% e l'1,4%, sostenendo S&P 500 e Nasdaq.

Alle 17,15, il Dow Jones Industrial Average perde lo 0,72%, a quota 32.752,68, l'S&P 500 cede 0,61%, a 4.106,80 punti, e il Nasdaq è in ribasso dello 0,33%, a 12.041,07 punti.

Salesforce balza del 12,33% dopo aver rivisto al rialzo le stime sugli utili rettificati per l'intero anno e ha detto di non prevedere alcun impatto materiale dall'incerto contesto economico generale.

Capri Holdings, proprietario di Michael Kors, guadagna il 3,18% dopo aver pubblicato risultati positivi per il quarto trimestre, rivedendo al rialzo la stima sugli utili per l'intero anno, segnalando una forte domanda per i suoi prodotti di lusso.

Il marchio di lingerie Victoria's Secret guadagna l'8,06% dopo aver superato le stime sugli utili del primo trimestre grazie al calo dei costi.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli