Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.101,08
    -169,86 (-1,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Forex, dollaro vacilla in vista Cpi, crollano criptovalute

L'illustrazione mostra le banconote del dollaro statunitense

(Reuters) - Il dollaro perde terreno in vista dei dati sull'inflazione statunitense in calendario in giornata, mentre le criptovalute restano sotto pressione dopo che Binance ha ritirato un'offerta di salvataggio per la rivale in difficoltà Ftx.

Il biglietto verde ha registrato un'impennata durante la notte rispetto ai suoi omologhi, ma ha ridotto parte dei guadagni stamani, con lo yen giapponese che torna verso i massimi da due settimane tccati ieri.

Alle 9 italiane lo yen scambia intorno a 146,11 per dollaro.

L'euro balla intorno alla parità, mentre la sterlina è salda con un rialzo di quasi lo 0,5% dopo il ribasso visto in nottata.

Rispetto a un paniere di valute, l'indice del dollaro, che misura la sua forza contro sei principali peer, cede lo 0,14% intorno a quota 110,19, dopo essere salito di quasi lo 0,8% stanotte.

I problemi in corso nel mondo delle criptovalute hanno contribuito a danneggiare il sentiment, dopo che ieri il gigante Binance ha abbandonato l'accordo di salvataggio di Ftx, lasciando l'amministratore delegato di quest'ultima, Sam Bankman-Fried, alle prese con l'esplorazione delle altre opzioni possibili per risollevare la sua azienda.

Solo un giorno prima, Binance aveva firmato un accordo non vincolante per acquistare la controllata non statunitense di Ftx per contribuire a coprire la forte "carenza di liquidità".

"Penso che ci sia stato un po' di contagio da ciò che sta accadendo sulle cripto verso i mercati più ampi... Sembra che stia avendo un effetto inquietante", osserva Ray Attrill, responsabile della strategia FX di National Australia Bank.

Il token nativo di Ftx, Ftt, è schizzato del 50% a 2,287 dollari, anche se la sua perdita mensile rimane superiore al 90%.

Il Bitcoin guadagna contestualmente il 5% a 16.704 dollari, dopo essere sceso sotto quota 16.000 per la prima volta dalla fine del 2020 nella sessione di ieri.

(versione italiana Valentina Consiglio, editing Sabina Suzzi)