Italia markets open in 7 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1832
    +0,0059 (+0,50%)
     
  • BTC-EUR

    10.103,28
    +707,81 (+7,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,54
    +0,62 (+0,26%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Mascherine riducono contagio? Lo studio: "Senza picco dei decessi entro 2021"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Per milioni di italiani è ormai consuetudine uscire di casa con le mascherine, rispettare il distanziamento sociale e igienizzare le mani quando possibile, abitudine ormai diffusa nell’era del coronavirus.

Anche uno studio della Mahidol University di Bangkok e dell'università di Oxford ha confermato che queste accortezze sono fondamentali affinché non avvenga il contagio.

Stando a quanto riferito dalla ricerca, condotta su 211 casi asintomatici e 839 controlli senza diagnosi di Covid-19, è emerso che le persone che avevano indossato la mascherina per tutto il tempo del contatto con un caso positivo avevano un rischio di contagio minore del 77% rispetto a chi non l'aveva.

Il mantenimento della distanza, di almeno un metro, inoltre ridurrebbe il rischio dell’85%, mentre il lavaggio frequente delle mani del 66%. "Questo risultato - scrivono gli autori - è coerente con le indicazioni di indossare la mascherina, lavarsi le mani e praticare il distanziamento per proteggersi dall'infezione".

L’importanza del dispositivo di sicurezza viene evidenziata anche da un altro studio, quello di Worldometer che ha ipotizzato fino a 700 morti ogni 24 ore prima del 2021 in Italia e tra i 15 e i 40mila contagi tra novembre e dicembre senza l’utilizzo assiduo delle mascherine.

VIDEO - Occhiali appannati a causa della mascherina? L’invenzione giapponese