Italia markets open in 4 hours 1 minute

Organizzano "flash mob" anti-coronavirus: denunciati

(foto REUTERS/Alberto Lingria)

Avevano organizzato e preso parte a un "flash mob" per "stemperare il particolare clima sociale venutosi a creare" a causa delle restrizioni alla circolazione imposte dall'epidemia di coronavirus le 14 persone denunciate dai Carabinieri con l'accusa di inosservanza dei provvedimenti dell'autorità.

CORONAVIRUS, SEGNALI DI SPERANZA | LE BUONE NOTIZIE

VIDEO - Flash mob visto da Fedez

Si tratta di un gruppo di abitanti di Miglionico (Matera) che lo scorso 14 marzo si sono ritrovati nel centro storico del paese per "reagire" in qualche modo ai primi giorni di divieti a radunarsi e all'indicazione tassativa di stare in casa.

LEGGI ANCHE: Codogno, 86enne vince la sua battaglia contro il coronavirus

Per richiamare l'attenzione degli altri cittadini, i partecipanti al flash mob hanno usato casse acustiche, hanno suonato una tromba e cantato alcune canzoni. Sciolto il raduno, i Carabinieri hanno cominciato le indagini per identificare le 14 persone, che sono state denunciate.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: vittime, contagi e tutti gli ultimi aggiornamenti