Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.912,44
    +151,39 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    13.128,05
    +80,87 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,89
    -3,20 (-3,47%)
     
  • BTC-EUR

    23.649,57
    -424,70 (-1,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    570,87
    -19,90 (-3,37%)
     
  • Oro

    1.795,40
    -20,10 (-1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,0164
    -0,0094 (-0,91%)
     
  • S&P 500

    4.297,14
    +16,99 (+0,40%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8429
    -0,0028 (-0,33%)
     
  • EUR/CHF

    0,9619
    -0,0036 (-0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,3118
    +0,0016 (+0,12%)
     

Powell (Fed): rimozione misure sostegno non dovrebbe danneggiare occupazione

·1 minuto per la lettura
Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell a Washington

(Reuters) - Il mercato del lavoro Usa si sta riprendendo rapidamente dallo shock causato dalla pandemia e non dovrebbe ritrovarsi ad affrontare ulteriori periodi di debolezza mentre la Federal Reserve inizia a ritirare parte del sostegno offerto durante la crisi.

È quanto ha affermato il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell.

"È davvero giunto il momento di iniziare a superare le condizioni di emergenza introdotte a causa della pandemia e riportare la situazione a livelli normali", ha detto Powell durante l'audizione per la riconferma alla guida della Fed davanti alla commissione bancaria del Senato.

"Ma tutto ciò non dovrebbe avere alcun effetto negativo sul mercato del lavoro", ha aggiunto.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Antonella Cinelli, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli