Italia markets close in 7 hours 50 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali del prezzo del petrolio – Aumento delle importazioni della Cina 2019 del 9,5%

James Hyerczyk

Martedì poco prima dell’apertura della sessione regolare, i future sul petrolio greggio WTI degli USA e sullo standard internazionale Brent si muovono in rialzo. I mercati sono stati spinti all’inizio della sessione, ma si sono ribaltati quando il volume delle vendite si è prosciugato e gli operatori hanno fatto un’offerta.

Di per sé, non vi sono stati importanti sviluppi dal punto di vista fondamentale, ma i fattori tecnici potrebbero aver avuto un ruolo nel rimbalzo poiché sia il greggio statunitense che quello di Brent hanno testato importanti zone di supporto tecnico.

Alle 12:44 GMT, il greggio di marzo WTI viene scambiato $ 58,54, in rialzo di $ 0,46 o +0,79% e il petrolio greggio di marzo Brent è a $ 64,76, in aumento di $ 0,56 o +0,87%.

I commercianti affermano che il primo rally è alimentato dalla speranza che l’accordo commerciale USA-Cina, che dovrebbe essere firmato mercoledì, porti ad un aumento della crescita della domanda. La Cina si è impegnata ad acquistare oltre 50 miliardi di dollari in forniture energetiche dagli Stati Uniti nei prossimi due anni, secondo una fonte informata sull’accordo commerciale.

La domanda di petrolio riprenderà

“La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ha avuto un impatto tangibile sulla crescita della domanda mondiale di petrolio lo scorso anno, che ha raggiunto 890.000 barili al giorno rispetto alle previsioni iniziali di 1,5 milioni di barili al giorno, ha detto un analista di brokeraggio PVM in una nota.

“Quest’anno, tuttavia, il ritmo dovrebbe riprendersi e dovrebbe raggiungere una media di 1,25 milioni di barili al giorno… Nel caso di un accordo commerciale si possono prevedere revisioni al rialzo”, ha affermato Vargas.

La Cina aumenta le importazioni

Nonostante la guerra commerciale, i dati mostrano che le importazioni di petrolio greggio in Cina nel 2019 sono aumentate del 9,5% rispetto all’anno precedente, registrando un record per il 17° anno consecutivo, poiché la crescita della domanda da parte delle raffinerie costruite lo scorso anno ha spinto gli acquisti da parte del principale importatore mondiale.

Per tutto il 2019, il principale acquirente di greggio al mondo ha importato 506 milioni di tonnellate, ovvero 10,12 milioni di barili al giorno, circa il 9,5% al di sopra del livello del 2018.

Anche le importazioni di dicembre sono aumentate, sostenute dalle raffinerie private che si affrettano ad utilizzare le quote di importazione che sono state concesse per tutto l’anno, mentre le piante statali hanno fatto scorta di petrolio prima della chiusura delle vacanze che accompagna il festival del Capodanno lunare cinese, che cade a fine gennaio di quest’anno.

Previsioni giornaliere

A fine sessione, è probabile che i prezzi siano influenzati da un rapporto industriale settimanale. Alle 21:30 GMT, l’American Petroleum Institute (API) pubblicherà il suo rapporto settimanale sugli inventari.

Secondo un sondaggio preliminare di Reuters, la scorsa settimana si prevedeva che le scorte di greggio fossero diminuite. Tuttavia, altri sondaggi mostrano una build di 1,5 milioni di barili. Detto questo, gli operatori dovrebbero cercare volatilità con il rilascio del numero.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: