Italia markets close in 7 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    21.261,77
    -32,09 (-0,15%)
     
  • Dow Jones

    30.775,43
    -253,88 (-0,82%)
     
  • Nasdaq

    11.028,74
    -149,16 (-1,33%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    105,48
    -0,28 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    18.817,44
    +169,83 (+0,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    423,50
    -7,97 (-1,85%)
     
  • Oro

    1.793,10
    -14,20 (-0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,0459
    -0,0024 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    3.785,38
    -33,45 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.435,70
    -19,16 (-0,55%)
     
  • EUR/GBP

    0,8630
    +0,0023 (+0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,0012
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3505
    +0,0015 (+0,11%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Nuovo Arretramento in un Quadro Bullish

Il prezzo del petrolio greggio WTI non è riuscito a mantenersi sopra i 120 dollari poiché, come ampiamente previsto, il ritorno all’area dei massimi pluriennali ha causato un primo tentativo di rimbalzo tramite realizzi. Anche il gas naturale si è contratto ulteriormente, scivolando fin sotto il livello di 8,5 dollari.

Entrambe le materie prime si mantengono comunque in area fortemente rialzista e il trend di medio termine resta immutato. Un’inversione di tendenza in grado di guidare i ribassi sotto le medie mobili a 20 e 50 giorni appare infatti ancora inverosimile nel breve termine.

Precisamente, oggi al momento della scrittura il prezzo del petrolio greggio WTI segna 118 dollari al barile, mentre il gas naturale viene scambiato a quota 8,33 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Il petrolio greggio WTI viene scambiato ancora in fase rialzista, ma sotto i 120 dollari toccati nella giornata di ieri. Evidentemente, la commodity necessiterà di un periodo di consolidamento prima di ritentare la scalata.

Nel caso in cui si dovesse ritentare il test della resistenza, alla rottura dei 120 dollari dovrebbe fare seguito un’estensione almeno fino al target intermedio di 125 dollari per permettere al petrolio greggio di tentare di salvaguardare il supporto appena raggiunto.

Guardando invece allo scenario ribassista, il prezzo del petrolio greggio potrebbe mirare al ritorno sotto i 110 dollari al barile, da cui si potrebbe originare un gap tecnico fino al supporto principale, e psicologico, di 100 dollari. Ribassi più ampi appaiono assai improbabili nell’attuale contesto geopolitico.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Anche per il gas naturale, le valutazioni sono le medesime: lo scenario resterà infatti con tutta probabilità rialzista, mentre il rischio bearish è rappresentato da un calo non oltre il livello di 7,5 o 7 dollari. In questo caso, l’inversione di tendenza potrebbe realizzarsi a partire dal livello di 6,4 dollari.

Lo scenario più plausibile resta però quello rialzista, che vedrebbe nell’ipotesi più moderata un consolidamento sopra gli 8 dollari o intorno al livello di 8,5 dollari recentemente abbandonato.

Rialzi più ampi sono attesi in area 8,8 dollari e potrebbero permettere al gas naturale di ritestare i massimi relativi di 9,2 dollari.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli