I mercati italiani chiudono fra 4 ore 14 min

Saipem: altro tonfo in avvio di seduta

Pasquale Ferraro
 

Come già descritto in precedenza lo scorso 8 giugno, la rottura di 3.51 avrebbe ulteriormente peggiorato il quadro grafico con i rischi di andare a rivedere area 3.38 ed area 3.19 euro (3.15 euro, prezzo min. del giorno). Se il titolo non dovesse rialzare la testa in modo deciso (no soliti fuochi di paglia) resterà alto il rischio di testare area 3.10 euro, importante livello grafico che avrà il gravoso compito di impedire ai corsi di spingersi fino a 2.88 euro. Con la violazione (in chiusura) di quest ultimo livello spazio a nuovi affondi con primo target a 2.62 euro. Sarà necessario il superamento (in chiusura e con tenuta di almeno tre sedute) di 4.42 euro per permettere al titolo di invertire la tendenza e puntare in prima battuta a quota 4.87 euro. Il titolo in 5 anni ha ceduto oltre l’87%. Annulla i progressi di 21 anni.

Autore: Pasquale Ferraro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online