Annuncio pubblicitario
Italia Markets close in 2 hrs 9 mins
  • FTSE MIB

    34.423,73
    +273,19 (+0,80%)
     
  • Dow Jones

    38.441,54
    -411,32 (-1,06%)
     
  • Nasdaq

    16.920,58
    -99,30 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    38.054,13
    -502,74 (-1,30%)
     
  • Petrolio

    78,50
    -0,73 (-0,92%)
     
  • BTC-EUR

    63.090,14
    +312,14 (+0,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.461,71
    +5,84 (+0,40%)
     
  • Oro

    2.363,70
    -0,40 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,0831
    +0,0023 (+0,2166%)
     
  • S&P 500

    5.266,95
    -39,09 (-0,74%)
     
  • HANG SENG

    18.230,19
    -246,82 (-1,34%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.976,29
    +13,09 (+0,26%)
     
  • EUR/GBP

    0,8513
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9802
    -0,0061 (-0,62%)
     
  • EUR/CAD

    1,4836
    +0,0022 (+0,15%)
     

Sequestrati 64,7 million a GS della Carrefour per presunta frode fiscale

Il logo di Carrefour sul tetto di un centro commerciale a Drogenbos, vicino a Bruxelles

MILANO (Reuters) - La procura ha sequestrato 64,7 milioni di euro a una divisione italiana del gruppo francese di supermercati Carrefour nell'ambito di un'indagine per frode fiscale e sfruttamento del lavoro, come risulta da alcuni documenti che Reuters ha potuto visionare.

Gs spa, controllata dal gruppo Carrefour Italia e con oltre 1.500 negozi nel Paese, e quattro dei propri amministratori sono indagati per aver evaso 64,72 milioni di euro di Iva dal 2018 al 2022, secondo un decreto emesso dalla procura di Milano.

La presunta frode, secondo il pubblico ministero, è stata realizzata con l'esternalizzazione e il subappalto dei servizi di logistica, movimentazione merci, facchinaggio e trasporto a "false cooperative", società di comodo costituite come cooperative che non pagano le tasse e i contributi previdenziali.

In una dichiarazione inviata a Reuters, Carrefour dice che, in attesa di conoscere ulteriori dettagli sul provvedimento, si è prontamente attivata "per offrire la massima collaborazione alle autorità competenti, e che "rimarrà a disposizione degli inquirenti per agevolare il corretto svolgimento di tutte le attività previste dalla legge".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il fenomeno degli appalti di manodopera attraverso cooperative fittizie è stato negli ultimi cinque anni al centro di altre indagini della procura di Milano, che hanno preso di mira aziende del settore della logistica, della grande distribuzione e della sicurezza.

Il decreto che riguarda Carrefour cita altre indagini che hanno coinvolto, tra gli altri, Dhl Supply Chain, Uber, Ups, Fiera Milano ed Esselunga.

Nel documento si legge che Gs spa ha detratto illegalmente oltre 64 milioni di euro di Iva attraverso le fatture ricevute da "false cooperative", mentre queste hanno evaso pagamenti fiscali e previdenziali per un valore complessivo di circa 110 milioni di euro.

La settimana scorsa, in un'altra indagine sullo sfruttamento del lavoro, una società del gruppo di moda Armani è stata messa in amministrazione giudiziaria dal Tribunale di Milano.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Stefano Bernabei)