Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    47.877,15
    -4.898,66 (-9,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Tim, per Vivendi manca chiara visione su come gestire problemi - fonti

·1 minuto per la lettura
Logo Vivendi presso la sede del gruppo a Parigi

ROMA (Reuters) - Vivendi, primo azionista di Telecom Italia, ritiene che il cda di ieri confermi l'assenza di una "chiara visione" su come gestire i problemi del gruppo italiano di telecomunicazioni.

L'esito del consiglio di Tim ha mostrato che Vivendi aveva preoccupazioni fondate, spiegano due fonti vicine al gigante dei media francese.

Vivendi è convinta che Tim possa svolgere un ruolo fondamentale per la crescita dell'economia italiana e ribadisce il suo impegno a lavorare in accordo con il governo per rilanciare la società, spiegano le fonti.

Una delle due rimarca che l'amministratore delegato di Tim Luigi Gubitosi deve impegnarsi di più perché quello che ha fatto finora non è sufficiente.

Non è stato possibile nell'immediato avere un commento da Tim.

(Giuseppe Fonte, Agnieszka Flak e Elvira Pollina, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli