Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.231,52
    +43,14 (+0,14%)
     
  • Nasdaq

    13.540,63
    +83,38 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • EUR/USD

    1,2162
    +0,0047 (+0,39%)
     
  • BTC-EUR

    26.554,72
    -2.295,94 (-7,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    639,29
    -40,61 (-5,97%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    3.858,59
    +6,74 (+0,17%)
     

Tlc, integrazione reti possibile ma senza controllo Telecom Italia - Bisio (vodafone)

Un'antenna per telecomunicazioni Vodafone a Berlino, in Germania

ROMA (Reuters) - Un fusione delle infrastrutture di rete in Italia è una ipotesi che può esser presa in considerazione fino a quando il controllo non finisca nelle mani di Telecom Italia (TIM).

Lo ha detto il responsabile delle attività italiane di Vodafone, Aldo Bisio.

"Come alternativa a una concorrenza delle infrastrutture, si potrebbe prendere in considerazione una fusione delle reti, a condizione che il controllo della governance non sia nei fatti nelle mani di Tim", ha detto Bisio in una conferenza.

Tim sta andando avanti con il piano di trovare investitori che possano partecipare ad un'operazione di integrazione con Open Fiber per creare un player nazionale nella banda larga.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

(Via Redazione Milano, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)