Italia Markets close in 6 hrs 41 mins

Venerdì nero: scioperi e disagi

Un venerdì di disagi quello previsto per il 27 settembre, giorno in cui il terzo sciopero globale per lottare contro i cambiamenti climatici - “Fridays for Future” - programmato in tutte le piazze italiane, si andrà a sommare a quello dei trasporti.

LEGGI ANCHE: Salvini: con sciopero clima Fioramonti irrispettoso insegnanti

La città che ne risentirà di più sarà Milano, dove è stato proclamato uno sciopero di 24 ore indetto dalla Confederazione Unitaria di Base Trasporti e dall'Organizzazione Sindacale Sol Cobas. Per i mezzi Atm - metro, autobus, tram - lo sciopero durerà dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

La protesta è "contro la liberalizzazione e la privatizzazione del Tpl, contro le gare di appalto e per l'affidamento diretto in house dei servizi di Tpl". La Cub Trasporti sciopera anche "contro la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm" e Sol Cobas per: "il mantenimento dei livelli occupazionali e salariali, ovvero per un adeguamento salariale in linea con i livelli europei", per "un maggiore sviluppo e investimenti nell'ottica di maggiore efficienza e contro l'adeguamento del sistema tariffario".

Disagi anche a Napoli, dove per venerdì 27 settembre è stato indetto, dalle 9 alle 13, uno sciopero dalla sigla sindacale USB che coinvolge il personale CTP (Compagnia trasporti pubblici di Napoli). Ad aggiungersi possibili rallentamenti per la manifestazione dei Fridays for Future, che inizierà alle 9 in Piazza Garibaldi.

Problemi anche con i treni in Toscana, dove è stato indetto uno sciopero da parte di una sigla sindacale autonoma che coinvolgerà il personale della Regione del gruppo delle Ferrovie dello Stato, con possibili disagi dalle 9 alle 17. Non saranno coinvolti i treni a lunga percorrenza.