Italia Markets close in 2 hrs 40 mins

A Wall Street c'è ancora fiducia: i titoli da seguire

Davide Pantaleo
 

Anche la seduta odierna dovrebbe partire bene per la piazza azionaria americana che dopo la chiusura positiva di ieri pare intenzionata a spingersi ancora in avanti. I futures sui principali indici viaggiano in salita e vedono il contratto sull'S&P500 in rialzo dello 0,19%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che avanza dello 0,3%.

Per oggi non sono previsti dati macro di rilievo, ad eccezione dell'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americane.

Sul fronte valutario intanto il dollaro si spinge in avanti nei confronti dello yen, muovendosi in direzione di quota 110,4, mentre il biglietto verde è in lieve calo rispetto all'euro, con il cross fotografato appena sopra area 1,15.
Non si fermano gli acquisti sul petrolio che dopo il rialzo di ieri scala ulteriori posizioni e si spinge in direzione dei 67,5 dollari al barile, mentre è poco mosso l'oro che viaggia intorno ai 1.191 dollari l'oncia.

L'attenzione degli investitori è rivolta ai negoziati tra Stati Uniti e Cina sul fronte commerciale, in vista dell'incontro bilaterale a Washington.

Spostando lo sguardo al versante societario, da seguire Medtronic (Francoforte: 2M6.F - notizie) che ha chiuso il primo trimestre dell'esercizio fiscale in corso con un utile netto in rialzo da 1,02 a 1,08 miliardi di dollari. Il risultato per azione è stato pari a 0,79 dollari, ma al netto delle voci straordinarie il dato sale a 1,17 dollari, al di sopra degli 1,11 dollari messi in conto dagli analisti.

I ricavi sono scesi dello 0,1% a 7,38 miliardi di dollari, battendo le stime del mercato che puntava ad un fatturato pari a 7,24 miliardi.
Per l'esercizio fiscale 2019 Medtronic ha confermato la stima di un eps compreso tra 5,1 e 5,15 dollari, rispetto ai 5,11 dollari del consensus, mentre le previsioni sui ricavi sono state alzate dal 4%-4,5% al 4,5%-5%.

Sempre in tema di risultati societari da seguire Toll Brothers (Francoforte: 871450 - notizie) che nel terzo trimestre dell'esercizio fiscale in corso ha riportato un utile netto in rialzo del 30% a 193,3 miliardi di dollari, con un risultato per azione di 1,26 dollari, al di sopra degli 1,03 previsti dalla comunità finanziaria.

I ricavi sono aumentati del 27,3% a 1,91 miliardi di dollari, battendo anche in questo caso le stime degli analisti che puntavano ad un dato pari a 1,81 miliardi di dollari.
Per l'intero esercizio 2019 Toll Brothers prevede di realizzare un fatturato compreso tra 6,76 e 7,22 miliardi di dollari, rispetto ai 7,01 miliardi messi in conto dal mercato.

Tra i vari titoli segnaliamo Honeywell su cui Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie) ha avviato la copertura con una raccomandazione "overweight" e un prezzo obiettivo a 175 dollari.

La stessa banca ha avviato la copertura su 3M, con un rating "equalweight" e un target price a 212 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online