Italia markets close in 7 hours 13 minutes
  • FTSE MIB

    22.158,23
    +97,25 (+0,44%)
     
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.787,54
    +353,92 (+1,34%)
     
  • Petrolio

    45,59
    +0,25 (+0,55%)
     
  • BTC-EUR

    16.244,46
    -6,55 (-0,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    382,90
    +18,31 (+5,02%)
     
  • Oro

    1.796,90
    +16,00 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,1979
    +0,0044 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.567,68
    +226,19 (+0,86%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.525,53
    +32,99 (+0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8948
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CHF

    1,0852
    +0,0020 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,5512
    -0,0001 (-0,01%)
     

A2A, utile e ricavi in calo causa Covid, ma investimenti +5% nei nove mesi

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - La multiutility lombarda A2A chiude i nove mesi con un utile netto di gruppo a 219 milioni di euro, in calo del 12,4% rispetto allo stesso periodo del 2019 su ricavi pari a 4,805 miliardi, in flessione del 10,7%. Il Mol si attesta nel periodo a 822 milioni, in contrazione del 7,2%.

E' quanto si legge in un comunicato.

A impattare sui risultati il contesto molto complicato, caratterizzato dal dilagare dell'emergenza sanitaria ed economica a seguito della pandemia da COVID-19, spiega il gruppo. Gli effetti del Covid hanno penalizzato prevalentemente la business unit della Generazione (-44 milioni) in relazione allo scenario energetico.

Balzano gli investimenti pari a 413 milioni, in aumento del 5% rispetto agli investimenti record del 2019 (394 milioni di euro), spiega la società.

Nel commentare i risultati l'AD, Marco Mazzoncini rileva che "la contrazione è di fatto imputabile prevalentemente alla BU generazione fortemente penalizzata da uno scenario energetico molto debole. Il gruppo, pur in uno scenario con prezzi del gas e dell'energia in contrazione trae la sua forza dalla differenziazione dei propri business e dal forte attaccamento ai territori che ci consentono di guardare ai prossimi mesi con tranquillità".

La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2020 risulta pari a 3.381 milioni (3.154 milioni a fine 2019).

Infine, quanto alle stime per l'anno, la superutility lombarda si attende risultati allineati a quelli già riportati in sede di presentazione dei risultati al 30 giugno scorso: Mol pari a circa 1.140 milioni, investimenti compresi fra 670-710 milioni, in crescita rispetto al 2019 e flusso di cassa netto pari a circa -300 milioni, escludendo l’effetto relativo alle operazioni di M&A.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)