Italia markets open in 6 hours 8 minutes
  • Dow Jones

    34.086,04
    +368,95 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    11.584,55
    +190,74 (+1,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.447,87
    +120,76 (+0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0861
    -0,0005 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    21.333,55
    +125,13 (+0,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    524,33
    +5,54 (+1,07%)
     
  • HANG SENG

    21.894,91
    +52,58 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.076,60
    +58,83 (+1,46%)
     

Bce riduce titoli Stato Europa meridionale, aumenta esposizione Germania

Bandiere dell'Unione europea davanti la sede della Banca centrale europea a Francoforte, in Germania

FRANCOFORTE (Reuters) - Negli ultimi due mesi, la Bce ha ridotto le disponibilità di obbligazioni dei Paesi dell'Europa meridionale nell'ambito del Pepp, acquistando invece il debito tedesco e olandese, come risulta da dati bimestrali pubblicati oggi.

La Bce ha smesso di acquistare nuove obbligazioni nell'ambito del programma pandemico quest'anno annunciando una "flessibilità" nel reinvestire la liquidità proveniente dal debito in scadenza che le consente di aiutare i singoli membri della zona euro nel caso in cui i loro costi di finanziamento aumentassero troppo.

La Bce ha usato questa flessibilità durante l'estate per sostenere l'obbligazionario italiano quando i rendimenti sono saliti, ma da allora sembra aver fatto un passo indietro con la stabilizzazione dei costi di indebitamento dell'Italia.

La Bce ha tagliato i bond spagnoli che detiene di 1,4 miliardi di euro nei mesi di ottobre e novembre, ha ridotto le proprie disponibilità di obbligazioni italiane di 794 milioni di euro e quelle del Portogallo di 1,1 miliardi di euro.

Nei due mesi in esame la Bce ha aumentato le proprie disponibilità soprattutto di debito tedesco, con un incremento di 2,6 miliardi di euro, e ha aggiunto 1,7 miliardi di euro di obbligazioni emesse dai Paesi Bassi.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Antonella Cinelli)