Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.950,74
    -149,88 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    33.926,01
    -127,93 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    12.006,96
    -193,86 (-1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.509,46
    +107,41 (+0,39%)
     
  • Petrolio

    73,23
    -2,65 (-3,49%)
     
  • BTC-EUR

    21.588,83
    -263,68 (-1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    535,42
    -1,43 (-0,27%)
     
  • Oro

    1.865,90
    -50,40 (-2,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0798
    -0,0113 (-1,04%)
     
  • S&P 500

    4.136,48
    -43,28 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    21.660,47
    -297,89 (-1,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.257,98
    +16,86 (+0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8954
    +0,0038 (+0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9993
    +0,0030 (+0,30%)
     
  • EUR/CAD

    1,4467
    -0,0055 (-0,38%)
     

Borsa Milano poco mossa, in luce Mps, Bper, Banco Bpm, vendute Stellantis e Unieuro

Alcune persone di fronte a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si muove laterale, mantenendo un timido rialzo anche se da Wall Street le prime indicazioni sono negative nel primo giorno delle trimestrali delle banche, mentre il calo di Tesla penalizza il Nasdaq.

Ieri, il mercato aveva tirato un sospiro di sollievo al dato sul calo dell'inflazione Usa a dicembre che ha rafforzato le speranze in un cambio di passo nella politica restrittiva della Fed.

Un trader sottolinea che la corsa dei prezzi è in evidente calo e questo sta avendo effetti sui mercati.

Intorno alle 16,20 l'indice Ftse Mib guadagna un frazionale 0,10%. Volumi intorno a 1,3 miliardi di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Tra le banche in evidenza MPS, decisamente volatile, salita fino a circa il 7% stamani per poi ridimensionare i guadagni a +1,3%, soggetta a fisiologiche prese di beneficio. Oggi Mf scrive che la banca senese ha avviato il cantiere per integrare nella capogruppo Mps Capital Services e Mps Leasing & Factoring con l'obiettivo di fare la fusione entro giugno e di rendere l'istituto più appetibile in vista della privatizzazione.

Corrono anche BPER e BANCO BPM con un balzo intorno al 3%. Su Bper influisce anche uno studio di Mediobanca Securities che ha portato la raccomandazione a 'outperform' da 'neutral' con prezzo obiettivo a 2,70 euro.

Sul fronte opposto seduta molto negativa per STELLANTIS che arretra del 3,9% in un contesto delle auto europeo in flessione di circa 1,9%. Secondo un trader, a pesare sul comparto l'effetto taglio dei prezzi di listino sul mercato europeo annunciato ieri da Tesla che aumenta la concorrenza delle auto elettriche prodotte dalla società che fa capo a Elon Musk. Al Nasdaq Tesla sta cedendo il 5%.

Venduta anche PIRELLI che flette dell'1,2%.

In netto calo anche UNIEURO (-4,8%)penalizzata dai risultati dei 9 mesi chiusi con un calo del 65% dell'Ebit adjusted. Banca Akros ha portato il prezzo obiettivo sulle azioni a 12 euro da 14 precedente, con rating 'neutral', citando "i rischi in un contesto di spesa dei consumi più debole delle attese e con un incremento dei costi dell'energia".

JUVE in flessione del 2% alla vigilia della partita di cartello contro il Napoli questa sera.

Corre D'AMICO (+1,8%) dopo che ieri la società attiva nello shipping petrolifero ha esercitato l'opzione di acquisto prevista dal contratto di noleggio a scafo nudo relativo alla MT High Freedom, per un importo pari a 20,1 milioni di euro. Secondo Equita, "la notizia è positiva per il titolo in quanto il valore medio corrente delle navi di tipo 'MR' con 10 anni di età è pari a 33,4 milioni e l'esercizio è avvenuto con oltre 13 milioni di sconto rispetto ai valori di mercato".

(Giancarlo Navach, editing Sabina Suzzi)