Italia markets open in 1 hour 8 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.537,31
    +240,45 (+0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,1940
    +0,0021 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    15.031,14
    -56,43 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    350,19
    -20,33 (-5,49%)
     
  • HANG SENG

    26.729,10
    +59,35 (+0,22%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Covid, Campania a rischio cambio zona: doppio salto in arrivo?

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Conferma della zona gialla, passaggio alla zona arancione o addirittura il doppio salto alla zona rossa. Sono questi i tre possibili scenari che la Campania si appresta a vivere nelle prossime ore quando, dopo un’ulteriore verifica sui dati epidemiologici, verranno decise le sorti della Regione dopo un nuovo aumento dei contagi.

Nelle ultime ventiquattro ore, secondo i dati diramati dal Ministero della Salute, sono stati oltre 3mila i nuovi casi e 18 i decessi nella regione campana che, da giorni, lancia moniti al governo per cercare di far fronte ad una crisi ormai annunciata. Inserita tra le “gialle” dal ministro Speranza, la Campania potrebbe presto cambiare zona come hanno già fatto, nella giornata di ieri, Abruzzo, Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana che sono passate da regioni gialle ad arancioni.

LEGGI ANCHE - In 5 cambiano zona, le reazioni delle Regioni

Indice Rt allarmante

L’indice Rt campano, come riporta la Stampa, è arrivato a 1,64, sopra la soglia dell’1,5 che stabilisce lo scenario 4, il più grave. Da ieri gli ispettori del ministero della Sanità, così come i carabinieri del Nas, stanno analizzando sul posto la situazione reale degli ospedali campani. Il sospetto è che i numeri finora forniti dalla Regione non siano del tutto aderenti alla realtà.

"Se vogliamo evitare la pressione sugli ospedali bisogna interrompere il contagio, e per interrompere il contagio purtroppo bisogna fare la zona rossa", ha detto il primo cittadino partenopeo Luigi de Magistris che ha spiegato che "per evitare che ci sia sempre più una pressione sugli ospedali, non solo ci vorrebbe un'organizzazione sanitaria diversa dal punto di vista politico che non è mai stata fatta in questi mesi, ma bisogna interrompere il contagio. E per interrompere il contagio serve la zona rossa purtroppo".

VIDEO - Napoli, proteste contro governo e Dpcm

Anche Vincenzo De Luca, governatore appena rieletto, ha voluto lanciare un chiaro messaggio al governo: “Abbiamo la più mortalità Covid d'Italia. Essendo io l'unico che si è assunto la responsabilità di sollecitare già da mesi, in dissenso dal Governo, misure nazionali rigorose e unitarie per il contenimento preventivo del contagio, chiedo ora al ministro della Salute un confronto di merito e pubblico sui dati oggettivi del sistema sanitario campano, nell'ambito di una verifica generale e ineludibile dei dati di tutte le regioni d'Italia".

GUARDA ANCHE - De Luca: “Siamo gialli, dati chiari”